SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La corsa di Luca Vanni alla San Benedetto Tennis Cup si ferma al secondo turno. L’aretino è stato sconfitto 57 64 64 dal dominicano Jose Hernandez-Fernandez al termine di una partita, durata 2 ore e 21 minuti, che è sembrata difficile fin da subito. Dopo pochi giochi “Lucone” ha chiesto l’intervento medico per una vescica sulla mano che gli impediva di impugnare correttamente la racchetta. Nel primo parziale ha recuperato dal 3-5 chiudendo il set con 4 game di fila. In avvio di secondo Vanni ha subito il break che non è più stato in grado di recuperare, rimandando tutto al terzo set. Qui al settimo gioco ha perso il servizio e, dopo aver annullato un matchpoint nel nono gioco, è capitolato pochi minuti più tardi.

Esce di scena anche il defending champion. Federico Gaio in un’ora e mezza ha ceduto 60 76 all’argentino Federico Coria alla fine di un match in cui il faentino ha tanto da recriminare. In primis per praticamente regalato il primo set all’avversario e poi per non essere riuscito a a concretizzare ben 3 setpoint che avrebbero riaperto la partita. Al terzo, per come stavano andando le cose in campo, Gaio sarebbe stato il favorito. Sarà Coria, quindi, l’avversario di Hernandez-Fernandez, nel secondo quarto di finale della parte alta del tabellone.

La giornata di domani è dedicata ai quarti di finale del singolare e alle semifinali del doppio. Il programma inizierà alle 16.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 217 volte, 1 oggi)