TERAMO – Alla firma della convenzione con la Regione Abruzzo le ciclovie del Tordino e della Vibrata: si tratta di due dei cinque progetti candidati dalla Provincia di Teramo.

La Regione ha previsto 8 milioni per la ciclovia del Tordino (collegamento Bike to Coast con il capoluogo; comuni interessati  oltre Teramo, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Mosciano Sant’Angelo, Notaresco, Bellante, Castellalto) e 2 milioni per un secondo lotto della ciclovia della Vibrata.

Gli altri progetti candidati sono la Ciclovia del Vomano comuni interessati Atri, Pineto Notaresco, Morro D’oro per un importo di 5 milioni di euro: il Ponte ciclopedonale sul Tronto per un importo di 2 milioni e 200 mila euro a metà con la Regione Marche, una pista ciclopedonale che proseguendo sul tracciato di Teramo prosegua fino a Montorio al Vomano importo 1.400.000.

“La Provincia, in qualità di soggetto attuatore delle piste ciclabili così come individuato nel Masterplan, ha candidato cinque opere per un totale di 21 milioni e 200 mila euro: una rete che collegherebbe con la mobilità alternativa tutto il territorio andando ad aggiungersi al sistema di ciclabili già esistenti sulla costa. La Regione, al momento, ha disposto una dote di 10 milioni a Provincia su uno stanziamento totale di 61 milioni di euro. Abbiamo molte priorità, quella della sistemazione della rete stradale tradizionale è certamente, insieme alle scuole, in testa alla lista. Però non possiamo anche costruire futuro con progetti ad alto valore aggiunto in termini di attrattività turistica e mobilità sostenibile” dichiara il presidente Renzo Di Sabatino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 104 volte, 1 oggi)