PORTO SANT’ELPIDIO – Nel corso del pomeriggio del 15 luglio, grazie al potenziamento straordinario dei servizi di controllo del territorio, finalizzato a contrastare i reati contro il patrimonio, i carabinieri della stazione di Porto Sant’Elpidio hanno notato due ragazze che si aggiravano nei pressi di alcune abitazioni con fare sospetto.

I carabinieri si sono quindi avvicinati immediatamente per procedere ad un controllo approfondito sulla loro identità e su cosa stessero facendo.

Le due ragazze, di cui una minorenne, erano due nomadi e non sono state in grado di fornire alcuna giustificazione circa la loro presenza.

Il controllo è stato dunque approfondito e le due ragazze sono state sottoposte a perquisizione personale: la più giovane, con precedenti per furto in abitazione, aveva con sé ben tre cacciavite, due dei quali di 30 centimetri di lunghezza.

Dopo essere stata accompagnata in caserma per le formalità di rito e per ulteriori accertamenti, la 17enne è stata quindi denunciata alla Procura dei minori per il possesso ingiustificato degli arnesi da scasso, che sono stati posti sotto sequestro.

(Letto 1.008 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.008 volte, 1 oggi)