SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tante sfide interessanti fin dal primo turno nel main draw della San Benedetto Tennis Cup 2017, sorteggiato nel tardo pomeriggio. C’è molta attesa per vedere all’opera il teenager australiano Alexei Popyrin, campione in carica del Roland Garros junior e del Bonfiglio, che ha ricevuto una wild card dagli organizzatori. Ad attenderlo dall’altra parte della rete troverà Marcel Granollers, seconda testa di serie del torneo, ex numero 18 del mondo.  Ricco di spunti e di sicuro valore tecnico la partita fra l’ascolano Stefano Travaglia e il tedesco Yannick Maden. “Stetone”, che durante l’anno si allena spesso al Maggioni, si presenta a San Benedetto forte del best ranking, dopo aver centrato la qualificazione a Wimbledon e aver vinto il suo primo Challenger nel mese di maggio ad Ostrava.

Il campione in carica del torneo Federico Gaio se la vedrà con il transalpino Janvier, cercando di risollevare una stagione fin qui avara di soddisfazioni per lui. Ostacolo molto arduo per Roberto Marcora che ha pescato Santiago Giraldo, colombiano ex top 30 del mondo e favorito numero uno a San Benedetto. Affascinante la sfida tricolore fra il mancino Andrea Arnaboldi e Matteo Berrettini, al rientro nel circuito dopo un mese di stop per un infortunio alla caviglia rimediato durante una partita di doppio nel Challenger di Caltanissetta.

Qualificazioni. Il risultato più sorprendente della prima giornata delle qualificazioni l’ha fatto registrare Lorenzo Battista. Il portacolori del Maggioni, in campo grazie a una wild card, ha sconfitto in 2 set l’abruzzese Di Nicola, tennista fra i primi 800 del mondo, che gioca stabilmente nel circuito ITF. Al secondo turno accede anche il romano Gian Marco Moroni che ha approfittato del ritiro dello spagnolo Gomez-Herrera dopo solo 5 game e Adelchi Virgili che ha battuto nettamente il monegasco Arneodo. Niente da fare, invece, per Riccardo Ghedin contro l’elvetico Margaroli e per Marco Bortolotti, sconfitto contro pronostico dall’ungherese Borsos.

Domani si torna in campo alle 14 con gli otto match di secondo turno. Per continuare il suo sogno nella San Benedetto Tennis Cup Battista dovrà superare un cliente molto difficile come il croato Mate Delic. Il loro incontro chiuderà, non prima delle 18, il programma sul Centrale.

(Letto 645 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 645 volte, 1 oggi)