SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tragedia nella serata del 14 luglio, poco dopo le 23.

Una ragazza è morta al Luna Park di San Benedetto situato in viale dello Sport. È caduta da una giostra (denominata ‘palla’) da circa 20/30 metri di altezza. Purtroppo i soccorsi sono stati vani.

Sul posto Polizia, Carabinieri, Municipale e Vigili del Fuoco. Si stanno svolgendo gli accertamenti da parte della Scientifica e del Magistrato intervenuto sul posto.

La ragazza, Francesca Galazzo, ha 27 anni ed è una giovane mamma di San Benedetto. Da chiarire le cause del tragico incidente: dalle prime testimonianze la ragazza pare abbia avuto una sorta di attacco di panico e in qualche modo le protezioni si sono sganciate ma è un’ipotesi ancora tutta da verificare con esattezza.  I genitori hanno smentito in maniera netta questa ipotesi. Altre testimonianze affermano che sia improvvisamente scivolata dalla ‘palla’. Non è escluso un possibile difetto del macchinario. La ragazza è caduta sulle scalinate che conducono alla giostra e dopo l’impatto è sbalzata successivamente sulla breccia, a poca distanza dalla struttura. Scioccata l’amica presente con lei all’interno della giostra.

Probabilmente la giostra verrà sequestrata dalle Forze dell’Ordine per eseguire ulteriori accertamenti sulla dinamica del tragico episodio. Dopo il fatto sono state fatte uscire tutte le persone presenti (diverse in stato di shock) dal Luna Park e le altre giostre hanno immediatamente chiuso.

La 27enne lascia un bimbo di due anni e mezzo.

La tragedia ha sconvolto l’intera città di San Benedetto: sgomento e numerosi messaggi di cordoglio sui Social Network. Silenzio, facce attonite e incredule al Luna Park durante gli accertamenti e l’arrivo dell’impresa delle pompe funebri.

(Letto 31.379 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 31.379 volte, 1 oggi)