SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Buona la seconda. Dopo il rinvio, la scorsa settimana, della commissione Lavori Pubblici, l’organo ha potuto eleggere il suo nuovo presidente, ruolo lasciato vacante dopo le dimissioni del forzista Stefano Muzi.

Per la cronaca il nuovo presidente è Marco Curzi che ottiene 7 voti su 10 consiglieri presenti all’assemblea. Il resto delle schede è bianco e probabilmente non hanno espresso preferenze Bruno Gabrielli, Antimo Di Francesco e Giorgio De Vecchis. Proprio il leader di Ripartiamo da Zero è stato protagonista di qualche polemica visto che, contestualmente all’elezione del presidente, i consiglieri di maggioranza volevano procedere a eleggere anche il vice, nonostante il punto non fosse all’ordine del giorno.

A quel punto De Vecchis si è alzato ed è uscito dall’aula contestando pure che la carica fosse finita a Curzi, consigliere di minoranza, quando in ottobre si era deciso per la presidenza a un consigliere di maggioranza. Alla fine i presenti optano per un rinvio dell’elezione del vice alla seduta successiva e De Vecchis torna al suo posto.

(Letto 417 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 417 volte, 1 oggi)