SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mancano pochi giorni al varo di questa nave internazionale che rappresenta la prima edizione del San Benedetto film Fest della città marinara.

Sabato 15 luglio, alle 21.15, si darà il via alla rassegna internazionale di lunghi e cortometraggi d’autore selezionati su una proposta di ben 104 film pervenuti da ogni parte del mondo.

A presentare questa prima festa del cinema sarà l’attrice sanbenedettese Carla Civardi molto attiva sul territorio con compagnie teatrali locali.

“Il coraggio di virare la rotta e portare in questa città la qualità del film d’autore e l’apertura verso culture che spesso sono poco conosciute, ma che racchiudono tradizioni secolari. San Benedetto è una città di mare, naturalmente aperta, il luogo adatto per questo progetto”. Così l’ideatore e direttore artistico del festival, Marco Trionfante regista di cinema e teatro (sua la compagnia teatrale sanbenedettese O’Scenici) presenta la manifestazione organizzata in collaborazione con l’associazione Antoniana Eventi – presidente Splendiani Nazzareno – e il patrocinio dell’amministrazione comunale, della Provincia di Ascoli Piceno, della Regione Marche e della società PicenAmbiente.

Una prima edizione che ha impegnato la giuria, presieduta dai registi Marco Trionfante e Luigi Maria Perotti e dal compositore-ingegnere Luigi Pulcini, in una variegata filmografia recante la firma di produzioni nazionali e di Paesi quali la Spagna, Messico, Finlandia, Federazione Russa, Stati Uniti, Germania, Austria e Uruguay.

Da sabato 15 luglio a sabato 19 agosto nel Parco Karol Wojtyla si proietteranno i cinque cortometraggi e i cinque lungometraggi che concorreranno alla premiazione finale per le due categorie: “San Benedetto in corto” per il miglior cortometraggio e “Paesi in lungo” per il miglior lungometraggio.

Nell’arco di sei settimane si potrà usufruire gratuitamente della visione di film d’autore di prima e seconda visione di produzioni italiane ed estere, quest’ultime in lingua originale con sottotitoli:

The professor’s night regia Giovanni Battista Origo; Blue lips regia Antonello Novellino; Scent of the stars regia Francesco Felli; Inside regia Andrè Arce Maldonado; Polis Nea regia Pierluigi Ferrandini; Bandidos and balantes regia Fabio Manuel Mulas; Crisalide regia Alfonso Bergamo; The runaway bride regia Tommaso Cotronei; Duelos regia Yolanda Roman; Moor regia Andres Diaz;

Marco Trionfante, sanbenedettese d’adozione, è il regista della compagnia teatrale “O’Scenici” con la quale calca i palchi non solo marchigiani, ma di tutta Italia. Fautore della cultura delle arti sceniche che si completano nella regia cinematografica con al suo attivo il film “Affari tropp segret” uscito nelle sale marchigiane e campane.

Luigi Maria Perotti, affermato regista sanbenedettese, documentarista per la Rai e con un bagaglio di esperienze a livello internazionale, è particolarmente apprezzato per la sua straordinaria capacità di far trapelare dalle immagini gli aspetti reconditi di luoghi e persone interagendo con essi per far emergere la loro complementarietà. In una intervista a “The London International Documentary Festival”, in riferimento al suo ultimo lavoro My Best: “ I feel very proud to define myself a documentary filmmaker – sono molto orgoglioso di definirmi un regista di documentari” (http://www.lidf.co.uk/2017/02/28/my-best-interview-with-luigi-maria-perotti/).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 307 volte, 1 oggi)