SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gradita adesione di pubblico nella seconda serata del Premio Libero Bizzarri alla Palazzina Azzurra.

Nella serata dell’11 luglio il tema era “Quando il calcio fa bene alla mente e al cuore”. C’è stata prima un’introduzione di Andrea Fioravanti un intervento del noto comico e personaggio dello spettacolo Gene Gnocchi.

E’ stato inoltre visionato il documentario di Volfango De Biasi “Crazy for Football”, vincitore del David di Donatello 2017 come miglior Documentario.

Un gruppo di pazienti che arrivano dai dipartimenti di salute mentale di tutta italia, uno psichiatria, Santo Rullo, come direttore sportivo, un ex giocatore di serie A di calcio a 5, Enrico Zanchini per allenatore e un campione del mondo di pugilato, Vincenzo Cantatore, a fare da preparatore atletico. Sono questi i protagonisti del documentario sulla prima nazionale di calcio che concorre ai mondiali per pazienti psichitrici a Osaka.

E’ seguito un dibattito con il regista e lo psichiatria. A Volfango De Biasi è stato consegnato il Premio Bizzarri Italia Doc.

(Letto 288 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 288 volte, 1 oggi)