ANCONA – La Regione stanzia 500 mila euro per combattere gli incendi boschivi e rafforzare l’attività an-tincendio.

Sono divisi in due tranches: 267 mila euro per il periodo che intercorre tra il 22 luglio e il 10 agosto, e 233 mila euro per il periodo compreso tra il 10 al 30 agosto 2017.

Lo comunica l’assessore all’Ambiente Angelo Sciapichetti. “Rispetto al 2015 mettiamo 110 mila euro in più, e rispetto al 2016 sono 90 mila euro in più. E’ evidente che la polemica sollevata dai rappresentanti sindacali Cigl Cisl e Uil dei Vigili del fuoco è stata inutile perché la Regione con questo atto aumenta lo stanziamento rispetto agli anni precedenti”.

In tale direzione, la convenzione tra Regione Marche e il Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco – direzione regionale Marche, il cui schema è stato approvato dalla Giunta regionale che “consolida ancor di più i rapporti con i Vigili del Fuoco, a cui siamo grati per quanto hanno fatto e fanno per l’emergenza sisma, per organizzare una lotta efficace agli incendi boschivi, in un continuo e proficuo lavoro di collaborazione” aggiunge Sciapichetti.

In particolare il documento, che rientra nel quadro triennale già sottoscritto a fine giugno, re-golamenta il concorso del Corpo nazionale dei vigili del fuoco al potenziamento del dispositivo antincendio boschivo della Regione Marche per l’intero anno 2017. I Vigili del fuoco, da parte loro, assicurano durante tutto l’anno, su richiesta della Regione, la presenza nella Sala operativa unificata permanente della protezione civile di un operatore qualificato.

La collaborazione si estende anche ai mezzi e ai materiali di soccorso. All’impegno garantito dai Vigili del fuoco si aggiunge il servizio dei volontari della protezione civile adeguatamente formati per la lotta agli incendi boschivi sparsi sul territorio regionale

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 94 volte, 1 oggi)