NOTARESCO – Riparte con “5 Festival di Ri-Scossa” la Rete dei Festival Indipendenti Teramani, nata un anno fa quale strumento associativo ed organizzativo dell’Arci Teramo per condividere le migliori esperienze e pratiche di festival estivi della provincia teramana.

Il primo appuntamento è a Notaresco con il Playnot Festival, giunto alla VI Edizione, che si terrà il 7 e l’8 luglio, nel cuore del borgo medievale, in piazza del Popolo. Dopo aver ospitato nelle precedenti edizioni Cristiano Godano, Aucan, Kutso, Giuda, Anudo, Jester at Work, quest’anno in una cornice suggestiva e storica la scelta è stata quella di promuovere solo gruppi emergenti locali per offrire un palco e un’opportunità a giovani artisti del territorio.

Il 7 luglio dalle 21 alle 24, si esibiranno i gruppi Tangram, A Minor Place, Normale. L’8 luglio, con lo stesso orario, si alterneranno sul palco La Base, Clowns From Other SpaceAxound. Inoltre, nei locali della Birreria degli Artisti, partner del Festival, si potrà visitare la mostra fotografica di Pino Marrocco.

Il titolo dell’edizione 2017, che è stato anche il tema della raccolta nazionale di crowdfunding sulla piattaforma di Produzioni dal Basso, è “5 Festival di Ri-Scossa” per manifestazioni che vogliono essere appunto motivo di “Ri-Scossa” di un territorio e della sua comunità:

“La nostra provincia – afferma il presidente dell’Arci Teramo, Giorgio Giannella – come altre nel centro Italia, è stata duramente colpita dalle calamità naturali aggravate dalla carenza di prevenzione e di investimenti nella conservazione del territorio. Migliaia di persone oggi sono sfollate nel Teramano e nelle aree interne la situazione è ancora peggiore. Per questo i nostri festival estivi vogliono essere un veicolo di comunicazione e di condivisione per ribadire come le nostre città sono “Territori di Cultura Resistente” dove i nostri circoli, le nostre associazioni e le nostre manifestazioni sono dei presidi fondamentali di partecipazione e di democrazia. Per dimostrare che anche nella provincia dimenticata le associazioni sono più vive che mai e restano un’opportunità di sviluppo”.

L’evento è patrocinato dai Comuni di Notaresco, Colledara, Roseto degli Abruzzi, Tossicia e Torano Nuovo e dal Consorzio BIM di Teramo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 56 volte, 1 oggi)