FERMO – Oltre un migliaio di persone (e altre stanno arrivando in pullman da tutte le Marche) partecipa a Fermo alla manifestazione antirazzista organizzata dal “Comitato 5 luglio” e da un centinaio di associazioni, movimenti e sigle sindacali per ricordare Emmanuel Chidi Nnamdi, il migrante nigeriano ucciso proprio un anno fa da Amedeo Mancini a seguito di una collutazione scaturita da insulti razzisti alla moglie Chyniere.

Uno striscione del “Comitato 5 luglio” apre il corteo, che, partito da piazza Dante, sta sfilando per le vie del centro di Fermo e deporrà una targa e un mazzo di fiori nel luogo in cui Emmanuel è caduto.

A quanto riportato da una nota dell’Ansa, l’attore Neri Marcorè farà poi un intervento in piazza del Popolo, dove suoneranno alcuni gruppi musicali.

Proprio il 4 luglio la salma di Emmanuel è stata rimpatriata in Nigeria, come era desiderio della vedova Chyniere, che non è presente alla manifestazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 142 volte, 1 oggi)