ACQUAVIVA PICENA – Nel pomeriggio del 2 luglio nella Fortezza medievale di Acquaviva Picena, alla presenza della vice presidente della Regione Marche, Anna Casini, sono state consegnate le Bandiere Arancioni ai Comuni di Acquaviva Picena , Camerino , Corinaldo , Frontino , Genga , Gradara, Mercatello sul Metauro Mondavio , Montecassiano, Montelupone , Monterubbiano, Serra San Quirico, Offagna , Ostra, Pievebovigliana-Valfornace, Ripatransone , San Ginesio, Sarnano , Staffolo , Urbisaglia , Visso.

In totale 21 vessilli che hanno premiato sindaci e amministratori che si sono distinti per aver realizzato un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualita’.

“Noi abbiamo tante caratteristiche peculiari del nostro territorio – ha sottolineato Casini – e le troviamo in particolare nell’interno delle Marche. I ventuno Comuni si sono guadagnati la Bandiera Arancione non solo per le bellezze architettoniche e paesaggistiche, ma per il saper fare e per l’accoglienza soprattutto in un momento cosi’ difficile per il quale ci siamo rialzati e tentiamo ora di avere uno slancio grande rispetto alla tragedia del sisma che ci ha colpito. Mettere in rete il sistema turismo con quello dell’agricoltura insieme ai nostri beni culturali penso sia il miglior modo per ripartire. Che questi riconoscimenti siano da trampolino di lancio per la rinascita delle Marche. Le Marche sono vive, hanno tanto da offrire e aspettano i turisti”.

(Letto 327 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 327 volte, 1 oggi)