CUPRA MARITTIMA – Il concetto di gusto può avere mille significati e mille sfaccettature, l’abilità sta nel coniugarli in un unico contesto, andando a creare un’armonia perfetta.

Questo è l’obiettivo che da 5 anni vogliono offrire gli organizzatori del Mini Jazz and Food Festival: I titolari dello chalet Il Porticciolo Stefano e Benedetta, il direttore artistico Andrea Fontana e lo chef Maurizio Digiuni.

“Il festival Jazz ha riscosso parecchio successo negli anni precedenti – afferma Fontana – abbiamo ospitato importanti nomi del panorama jazz come l’italo-sudafricano Mike Rossi. Abbiamo Collaborato col rinomato seminario Arcevia Jazz, partner di importanti conservatòri, tra cui uno situato in Sudafrica e uno a Boston; Arcevia ha da sempre contribuito a selezionare e a far esibire al Porticciolo i propri talenti emergenti ogni anno. L’intento è quello di offrire qualcosa di diverso, di inusuale nel panorama artistico locale; far rinascere il jazz, immergendolo in contesti popolari, in cui tra l’altro, trova le sue origini”.

Interviene poi lo chef Maurizio Digiuni, il cui impegno è quello di cercare e rivisitare i sapori tipici del territorio, cercando di abbinarli alle note jazz di ciascuna serata, con il mare a fare da cornice: “Coloro che lavorano con la musica e coloro che lavorano con il cibo sono entrambi degli artigiani, possono convivere in armonia, purché offrano sempre prodotti di qualità. Quello che vogliamo creare è un percorso sensoriale, fatto di gusto per il cibo e per la musica”.

Il programma comprende 5 appuntamenti:

  • Venerdì 30 giugno alle ore 21, gli allievi del Maestro Giacinto Cistola aprono la rassegna. La serata continua con l’esibizione del Giacinto Cistola Trio (Cistola alla chitarra, Piepaolo Pica al contrabbasso e Dario Digiammartino alla batteria) attraverso le compsizioni di Evans, Monk, Ellington e molti altri. La serata è deliziata dal “Gelato Gourmet” creato dalla sorbetteria “Creme Glacee” di Fabio Bracciotti e chef Digiuni, accompagnato dalla rinomata Anisetta Rosati proposta da Anna Rosati.
  • Venerdì 7 luglio alle 21 i Malarazza propongono il loro repertorio di classici della canzone italiana riarrangiati in chiave jazz/swing. Dal lato culinario, Doriano Scibè ed Enzo e Ivano Malavolta proporranno i loro prodotti tipici: carni, salumi, pasta e verdure, biologici.
  • Venerdì 21 luglio alle ore 21, ospiti della serata sono gli Zarrinchang Trio, una giovane band proveniente da diverse parti d’Italia. Carlo e Carla Latini del Pastificio Latini, Roberto Tomasone di Zafferano Piceno accompagnano la serata con degustazioni artigianali picene.
  • Venerdì 28 luglio ore 21, i Dislocation Quartet snocciolano il loro repertorio standard di composizioni artigianali. La parte culinaria è curata da Rosina dell’Oleificio Silvestri che fa riscoprire la tradizione dell’oliva tenera ascolana, poi, Sonia Darini del muino “Fior di Farina” e Maurizio Digiuni propongono l’arte della lavorazione dei prodotti autoctoni, attraverso un mini laboratorio di Olive all’Ascolana, pesce e carne.
  • Venerdì 4 agosto ore 21, la rassegna si conclude sulle note improvvisate degli allievi dell’Arcevia Jazz Fes A ricamare la serata, Peppe Cotto, della macelleria artigianale di Loro Piceno, presenta le sue creazioni originali.

Tutte le serate si svolgono presso lo chalet Il Porticciolo di Cupra Marittima sul lungomare al centro del paese. Per info 0735 777629, oppure clicca QUI per visitare la pagina Facebook ufficiale

Ingresso gratuito

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 575 volte, 1 oggi)