GROTTAMMARE – È più facile trovare un posto libero in spiaggia la domenica a mezzogiorno che un cinema in tutta la provincia, solo 104^ su 110 per numero di sale, secondo l’ultima indagine sulla “Qualità della vita”. Quanto a numero di spettacoli cinematografici c’è da stendere un “telo” pietoso stando alla recente analisi del MiBACT PanoramaSpettacolo 2017, che schiaffa Ascoli Piceno nel cluster 1 insieme a Macerata. Una supremazia “al negativo” visto che il gruppo raccoglie 31 province accomunate da un “basso numero di spettacoli cinematografici”, con una media di circa 17.300, una copertura territoriale dell’offerta del 20% e circa 30 ingressi per ognuno.

Tutta un’altra aria tira a Grottammare, che ci pensa ad alzare un po’ la media per le Marche. Nominata anche nello studio (si vedano pp. 59 e 61), mostra il livello di partecipazione più alto per gli eventi all’aperto di tutta la regione, con oltre 100 ingressi per spettacolo. Grandi numeri che nel territorio regge solo Numana (AN) e si sognano persino Roma e Milano. I due comuni si attestano su 34 e 40 ingressi in media per spettacolo, dove decollano il Lazio e la Lombardia (seconda e prima in Italia); le rispettive province sono invece prime per numero di eventi, con una media di “appena” 31 e 40 ingressi.

Grottammare non ha per ovvi motivi una quantità di spettacoli paragonabile alla capitale, ma si difende bene e i numeri le danno ragione, colmando anche un vuoto nel mercato territoriale dove c’è un vasto pubblico potenziale che rischia di rimanere tale perché l’offerta è scarsa. Non è un caso il successo che da 7 anni riscuote “Cinema in Giardino”, in collaborazione con il Cinema Margherita di Cupra Marittima e l’Associazione “Jacques Maritain”. L’iniziativa rivolta a cinefili (e non solo) di tutte le età, tornerà presso il giardino comunale di Via Marconi 50 da giovedì 29 giugno alle 21.30, per circa 5 giorni su 7 fino a settembre, con alcuni appuntamenti anche presso la sala cuprense (PROGRAMMA prima parte).

“Dal 2010 ad oggi, lo spazio che il cinema si è ritagliato all’interno della nostra offerta culturale è fondamentale – sottolinea il sindaco Enrico Piergallini – Il Cinema in Giardino è una delle colonne portanti dell’estate grottammarese, tra le più attese da turisti e cittadini, che iniziano a chiedere informazioni sul programma sin dall’inizio di giugno. L’iniziativa è fortemente riconoscibile e frutto di un miracolo, possibile grazie al lavoro di molte persone: sia da parte del Cinema Margherita, che manifesta un forte interesse culturale e la volontà di ‘rischiare la stagione’ nonostante i vari problemi per metterla in atto, dalle questioni organizzative e di pubblica sicurezza all’incognita del tempo meteorologico; sia da parte dell’amministrazione, che nonostante i tempi e la scarsità di risorse economiche ha voluto fare di tutto affinché lo spazio del cinema a Grottammare fosse intoccabile“.

“Collaboriamo con piacere e troviamo sempre un grande incoraggiamento da parte del Comune, che ci sostiene nonostante le difficoltà – conferma l’organizzatrice Caterina Di Girolami, presidente dell’Associazione “Jacques Maritain” – Quest’anno inizieremo con una commedia noir, La notte che mia madre ammazzò mio padre; nella prima parte in programma a luglio, delle 3 previste, proseguiremo quasi tutti i giorni con il cinema all’aperto, anche con proiezioni di film in prima visione come Spiderman (28 luglio). Abbiamo pensato inoltre ai bambini, ai quali proporremo tra l’altro I Puffi, Oceania e La bella e la bestia (6, 20 e 26 luglio). Non mancheranno nemmeno gli ospiti ad allietare le serate. Per esempio il 3 luglio sarà la volta del film My Italy: interverranno il regista Bruno Colella, gli attori Marco Tornese e Sebastiano Somma, il quale si tratterrà anche in vacanza a Grottammare. Segnalo anche l’appuntamento del 16 luglio con La grande Arte al Cinema. L’evento nazionale si è tenuto proprio in questi giorni ed abbiamo avuto l’opportunità di inserirlo nel programma”.

I biglietti avranno un costo di 5,50 euro (intero) e 4,50 euro (ridotto); sarà inoltre possibile fare un abbonamento. Il primo spettacolo del 29 giugno alle 21.30 è gratuito. I posti disponibili in giardino sono “solo” 300, ma a Grottammare non bastano mai. Spesso va molto “oltre i 100 partecipanti” del MiBACT.

“L’anno scorso siamo stati letteralmente presi d’assalto – racconta la Di Girolami – e purtroppo non abbiamo potuto fare entrare tutti i presenti per questioni di pubblica sicurezza. C’era anche il sindaco fuori dai cancelli che ci aiutava e cercava di spiegarlo alle persone”.

Il cinema d’estate (e di tutto l’anno) nelle Marche è tutto un programma: bisogna sudarselo. Ergo dove ci sono gli spettacoli perché è “intoccabile”, bisogna sudarsi i posti. Dura la vita dei primi in classifica.

INFO E CONTATTI

Per ricevere la programmazione su WhatsApp: registrare il numero 391 7156986 e inviare un messaggio con scritto “OK”(si riceveranno 2 messaggi a settimana con gli aggiornamenti).
Contatti: 0735 778983 – info@cinemamargherita.com

Giovedì 29 GIUGNO ore 21.30
Giardino comunale Grottammare – Via G. Marconi, 50
LA NOTTE CHE MIA MADRE AMMAZZÒ MIO PADRE (TRAILER)
di Inés París
film commedia (Spagna 2017, col, 97′)
con Belén Rueda, Eduard Fernández, Maria Pujalte
Ingresso libero

TRAMA. Succede tutto in una notte. Con i figli via di casa per una gita, Isabel si propone di organizzare la cena di lavoro che suo marito Angel e la sua ex moglie Susana hanno in agenda con un famoso attore argentino: vogliono convincerlo a essere il protagonista del loro prossimo film, un giallo scritto dallo stesso Angel. A questo punto mancherebbe solo la coprotagonista e Isabel, attrice in cerca di una parte, sente che è la sua occasione per convincere tutti quanti. Ma nel bel mezzo della serata fa capolino il suo stralunato ex, che ha urgente bisogno di parlarle…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.388 volte, 1 oggi)