SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un pubblico affamato e sempre ricettivo, un target vario di studenti, insegnanti ma anche moltissimi nuovi appassionati e una location impareggiabile: questo il mix esplosivo che ha portato la prima edizione di Solideo, l’unico festival italiano sulla Filosofia del solstizio d’estate, a riscuotere un grandioso successo.

Il festival, che si è svolto a San Benedetto del Tronto da giovedì 22 a venerdì 23 giugno, ha popolato e riempito oltre il limite gli eleganti spazi della Palazzina Azzurra. Un contenitore di performance, conferenze e concerti di musica dal vivo ideati e diretti dalla direttrice artistica Lucrezia Ercoli,  orientati sulle metafore del sole e del mare che hanno ispirato generazioni di artisti, filosofi e intellettuali, arrivando a catturare l’immaginario della cultura pop. Gli interventi dei filosofi Massimo Donà, Luciano De Fiore; le esecuzioni della band Factory che ha interpretato i più grandi successi della musica italiana e internazionale da “Here comes the sun” dei Beatles a “Quella carezza della sera” dei New Trolls; le suggestioni cinematografiche da “Sapore di mare” a “Il sorpasso”; le performance teatrali di Riccardo Dal Ferro e Cesare Catà.

“Un Solideo bellissimo. Una partecipazione oltre ogni più ottimistica previsione – affermano soddisfatti il sindaco Pasqualino Piunti e l’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri – hanno varcato i cancelli della Palazzina Azzurra oltre 2000 persone, numeri che ricordano i vecchi fasti del luogo. Tra loro, anche tanti giovani che dopo il Philoshow hanno affollato l’area più ad ovest del giardino per godersi un “tiratardi” ricco di spunti, idee e confronti con i filosofi presenti”.

“Il format di Popsophia permette di puntare sull’originalità e non sulla reiterazione di conferenze dei soliti noti che affollano le passerelle estive – spiega Lucrezia Ercoli – i due spettacoli di Solideo, pensati e realizzati appositamente per San Benedetto del Tronto, hanno parlato un linguaggio inedito che ha permesso al pubblico di guardare con nuovi occhi al momento simbolico del solstizio d’estate.

Soddisfatta Carla Sagretti, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale “Importantissima l’occasione per i ragazzi degli istituiti superiori di aderire al progetto alternanza scuola-lavoro e per gli insegnanti di sperimentare un nuovo modo di aggiornarsi e di crescere culturalmente ottenendo nuovi stimoli per il rinnovamento della didattica.”

Si conclude questa prima edizione sanbenedettese con l’impegno di mantenere e potenziare questa fruttuosa collaborazione “Il successo dell’evento alla prima edizione, ci incoraggia a proseguire sulla strada delle proposte di qualità che cittadini e turisti dimostrano di apprezzare – proseguono Piunti e Ruggieri – Stiamo già pensando, insieme agli organizzatori di Popsophia, ad ampliare per il 2018 gli spazi destinati a celebrare il solstizio d’estate.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 312 volte, 1 oggi)