SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mentre proseguono da un lato i lavori di riqualificazione del lungomare nord, che comprendono anche il rifacimento della pista ciclabile, dall’altro quelli di sistemazione dell’area della foce dell’Albula, comprendenti anch’essi la creazione di una corsia destinata alle bici, il Comune ha messo mano anche al tratto di raccordo tra i due percorsi che finora si sviluppava sul marciapiede.

Con una spesa di circa 16.000 euro la ditta Adriatica Bitumi sta realizzando, infatti, il tratto di pista  ciclabile monodirezionale di collegamento tra viale Trieste e via delle Tamerici. Il percorso per le bici si svilupperà adesso in gran parte su sede stradale, tranne un piccolo tratto dinanzi al monumento di Ugo Nespolo “Lavorare lavorare” dove continuerà a correre sul marciapiede ma in adiacenza alla sede stradale.

Cordoli, in parte in speciale materiale plastico e in parte in cemento, delimiteranno il percorso per incrementarne la sicurezza e apposite rampe consentiranno di superare agevolmente i dislivelli esistenti tra i tratti su sede stradale e quelli su marciapiede.

“In questo modo intendiamo dare continuità al lavoro di rinnovamento di due importanti tratti di piste ciclabili cittadine – spiega il sindaco Piunti – restituendo alla città percorsi per le due ruote che presentano importanti elementi per la sicurezza dei ciclisti. Questi lavori, inoltre, fanno parte integrante dell’operazione di restituzione del decoro ad una zona importantissima per la città, dove già si è intervenuti con la pulizia del corso dell’Albula e la chiusura dell’alveo stesso al parcheggio selvaggio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 520 volte, 1 oggi)