GROTTAMMARE – Una tragedia ha scosso i bagnanti di Grottammare questa mattina (18 giugno). Due persone, padre e figlio, si sono trovate in difficoltà in acqua a 150 metri dalla costa, nei pressi delle scogliere all’altezza delle concessioni 8 e 9 di Grottammare e purtroppo il genitore non ce l’ha fatta.

Subito allertati i bagnini a terra in tre hanno prestato soccorso ai due, riuscendo a trarre in salvo solo il figlio. L’uomo, le cui generalità non sono ancora state fornite dalle autorità, è deceduto per arresto cardio-respiratorio rendendo vani gli oltre 40 minuti di rianimazione tentati dal 118, accorso sul luogo della tragedia in pochi minuti.

Al momento sono in corso tutte le attività di accertamento delle circostanze che vedono coinvolta anche la magistratura mentre dalla Capitaneria di Porto di San Benedetto non escludono che l’incidente si sia verificato a causa delle correnti di risacca che affliggono la zona.

A completare la difficile giornata per chi è a guardia dei nostri mari, sempre a Grottammare un canoista, caduto in acqua a largo all’altezza della foce del Tesino è stato tratto in salvo.

AGGIORNAMENTO 19 L’uomo deceduto era originario di Brescia, a confermarlo è la Capitaneria di Porto sambenedettese.

 

(Letto 9.742 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 9.742 volte, 1 oggi)