SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Un’idea vincente per l’equilibrio tra innovazione e fattibilità”. Con questa motivazione il professor Ugo De Ambrogio, presidente della commissione che ha valutato gli elaborati progettuali, ha chiarito lo spirito del riconoscimento attribuito alla classe III D del Liceo Scientifico Rosetti di San Benedetto del Tronto, che ha vinto il concorso BTSCHOOL, imponendosi sull’Istituto omnicomprensivo di Amandola ed il Liceo Scientifico Orsini di Ascoli Piceno. L’ottimo risultato si concretizzerà in un viaggio premio a Napoli.

Il concorso era stato indetto dalla Fondazione Carisap nell’ambito del progetto Bottega del Terzo settore, in collaborazione con l’USR Marche. La classe III D ha raccolto la sfida nell’ambito del percorso di alternanza scuola-lavoro, sviluppando una ‘social idea’ grazie alla guida di un coach, esperto delegato dalla Fondazione, la dottoressa Catiuscia Settembri che ha seguito l’iter progettuale; il frutto del lavoro è il progetto Peer Generation, mano nella mano verso il futuro che ha come sottotitolo “Un progetto sociale in cui gli adolescenti sono protagonisti del proprio percorso di crescita e l’esperienza dei più grandi viene trasmessa ai più piccoli”.

Il percorso ha visto lo svolgimento di lezioni teoriche in classe in orario curriculare ed extra con la dottoressa Settembri, che si è avvalsa anche di esperti esterni, in collaborazione con altri enti e associazioni del territorio; inoltre i ragazzi si sono recati in visita didattica alla cooperativa Primavera di Porto d’Ascoli.  

Gli studenti sono stati così formati per ideare un progetto che prevede la nascita, all’interno del Liceo Rosetti, di un’associazione che si porrà in rete con altri soggetti; questa ha tra i propri obiettivi la creazione di un gruppo di peer tutoring e peer counseling che seguiranno i ragazzi delle classi prime in fase di accoglienza, l’attivazione di sportelli didattici di ascolto gestiti da peer, la formazione di un gruppo di adolescenti delle quarte per l’innovazione digitale, l’istituzione di corsi musicali e di formazione ‘mindfulness’, un’attività che utilizza la meditazione a fini di benessere come il miglioramento della concentrazione.

Alla cerimonia di premiazione, svoltasi ad Ascoli presso la sede della Fondazione, gli studenti sono stati accompagnati dalla Dirigente Scolastica Stefania Marini e dalla professoressa Stefania Santarelli, docente tutor della classe per l’alternanza scuola lavoro. “Questo progetto- ha commentato a nome del gruppo la studentessa Marzia Piemontese– ci ha permesso di entrare in contatto con il mondo del Terzo Settore a partire dai bisogni della nostra realtà locale. Così abbiamo deciso di indirizzare la nostra attenzione ai nostri coetanei, riflettendo sulle loro necessità. Vogliamo ringraziare tutti ed in modo speciale la nostra coach, la Dirigente e la tutor, che hanno creduto in questa attività dando il loro costante ed efficace supporto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 163 volte, 1 oggi)