ALBA ADRIATICA – I carabinieri del radiomobile di Alba Adriatica, diretti dal luogotenente Luigi Colazzo, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio disposti dal maggiore, Emanuele Mazzotta, hanno identificato e denunciato due cittadini marocchini (A.T. 35enne, residente a Campli e G.E.M. 24enne, residente a Monsampolo del Tronto), entrambi nullafacenti, già noti alle forze dell’ordine.

Nello specifico, i due sono stati fermati a bordo di una Fiat Panda risultata rubata nella mattinata del 12 giugno a Campli. Nel corso delle indagini, è emerso che l’auto è stata utilizzata per compiere uno scippo a Tortoreto, quando uno dei due, scendendo al volo dall’autovettura, aveva rubato a una donna, che stava passeggiando in bici per Tortoreto, la borsa posizionata nel cestino. All’interno pochi euro, documenti e tessere bancomat.

I due magrebini, che ora  dovranno rispondere di scippo e ricettazione, sono stati portati nella caserma di Alba Adriatica e, durante ulteriori accertamenti, è emerso anche che G. E. M era sottoposto al divieto di dimora e di accesso nel territorio della provincia di Teramo, motivo per cui è stato anche denunciato per inosservanza del provvedimento.

Sempre nel corso dei controlli, è stato recuperato anche un furgone, risultato rubato a Martinsicuro. Il mezzo è stato restituito alla proprietaria.

(Letto 158 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 158 volte, 1 oggi)