TERAMO – Un incontro pubblico a Teramo per comprendere il grado di sicurezza del sistema idrico del Gran Sasso, per capire cosa è stato fatto e cosa si dovrà fare per tutelare l’acqua, vista la permeabilità di due siti potenzialmente inquinanti, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’Infn e i trafori autostradali dell’A24.

A quanto riporta una nota dell’Ansa, lo organizza per sabato 17 giugno, invitando cittadini, istituzioni e associazioni, l’Osservatorio Indipendente sull’Acqua del Gran Sasso.

Parteciperanno rappresentanti di Regione Abruzzo, Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e Strada dei Parchi.

“Sarà l’occasione per comprendere e valutare la reale disponibilità degli enti al confronto e alla trasparenza nei processi decisionali” auspica l’Osservatorio, costituito da Wwf, Legambiente, Mountain Wilderness, Arci, ProNatura Laga, Cittadinanzattiva, Guardie Ambientali d’Italia, Fiab, Cai e Italia Nostra.

Appuntamento alle 17 nella sala polifunzionale della Provincia di Teramo in via Comi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 103 volte, 1 oggi)