SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Che aria tira al Liceo scientifico Rosetti? Sicuramente un’aria d’innovazione e condivisione. La conferma giovedì 8 giugno, ultimo giorno di scuola, nella presentazione ufficiale del progetto di Alternanza scuola-lavoro della classe IV F che ha portato alla realizzazione di una stazione meteorologica, presentazione che ha visto come interlocutori i ragazzi che frequentano le classi seconde.

L’appuntamento si è aperto in aula magna con l’arrivo del Presidente della Provincia, Paolo D’ Erasmo, accolto dalla Dirigente scolastica Stefania Marini la quale, dopo i ringraziamenti, ha illustrato l’attività di alternanza scuola-lavoro, ormai diventata obbligatoria con la legge 107, per poi lasciare il microfono al professor Alessandro Piersanti, coordinatore del progetto, nato da un’idea della stessa dottoressa Marini, accolta favorevolmente dal consiglio di classe, appoggiata dalla ditta “Elettronica centro Italia” e dall’ingegner Cristiano Giobbi, figure fondamentali per il sostegno all’attività studentesca. Il docente ha poi dato spazio ai veri protagonisti della giornata, ovvero la stazione meteo e il sito, realizzati per intero dagli alunni della classe IV F, divisi in cinque gruppi: manualistica, meccanica, hardware, software e coordinamento, ognuno con un ruolo e una funzione ben precisa, come in una vera azienda.

Successivamente la parola è passata ad alcuni studenti, in rappresentanza dei cinque gruppi, che hanno spiegato nel dettaglio il lavoro, sottolineando come questo li abbia aiutati a capire l’importanza del collaborare perché, senza il lavoro di gruppo, la realizzazione dell’opera sarebbe stata impossibile; una ragazza ha infine mostrato praticamente la funzionalità della stazione meteorologica.

Le parole finali sono quelle del Presidente della Provincia che si è complimentato con il Liceo Rosetti, poiché ha promosso e promuove attività che possono aiutare i ragazzi ad affrontare il mondo dopo la scuola, ma soprattutto  con i ragazzi, per il progetto che sono riusciti a portare a termine, definendoli “risorse per il futuro”.

Il tutto si è chiuso con il dono alla scuola, da parte dell’Amministrazione Provinciale, di un pannello solare, parte integrante dell’interessante progetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 271 volte, 1 oggi)