FARINDOLA – E’ costato caro il gesto inopportuno di qualche esaltato.

Un gruppo di persone è stato denunciato per aver organizzato un “turismo macabro” fra le macerie dell’Hotel Rigopiano di Farindola dove persero la vita, a causa di una valanga abbattutasi sulla struttura, a gennaio Marco Vagnarelli e Paola Tomassini, coppia di Castignano. Morirono altre 27 persone.

Alcuni degli intrusi sono stati identificati attraverso i numeri di targa delle auto parcheggiate fuori dall’area posta sotto sequestro.

Fra le macerie anche un paio di bambini e un uomo sanguinante alla testa, probabilmente ferito tra le rovine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 604 volte, 1 oggi)