MONTEPRANDONE – Il centro storico è in fermento; in attesa di venerdì 9 giugno, i birrai già dispongono le loro migliori bottiglie, i cuochi preparano le padelle, e gli artisti ripassano i brani.

Monteprandone è pronta per il primissimo “Fermento Marchigiano“, il festival dedicato alle più gustose birre del territorio; bionde, scure, maltose, aromatiche, e rigorosamente artigianali, le bevande saranno accompagnate da altrettante squisite tipicità della provincia ascolana. Il tutto a prezzi molto competitivi, in accordo allo spirito dell’evento: l’incontro, infatti, è innanzitutto un’occasione di divulgazione e promozione territoriale; la produzione di birra artigianale è un settore in crescita nelle Marche, che negli ultimi anni ha assistito ad un aumento costante di piccole imprese.

Per presentare il festival, lunedì 5 giugno è stata organizzata una speciale conferenza stampa, corredata di assaggi di birre e pietanze. All’incontro, moderato da Alessandro Menzietti, hanno partecipato il Consigliere Regionale Fabio Urbinati, il sindaco Stefano Stracci, il rappresentante dell’Associazione Marche in Birra Luca Marcelli, e vari rappresentanti delle attività partecipanti.

Fermento Marchigiano non è dedicato solo alla birra, ma all’alta gastronomia in generaleafferma il sindacoi commercianti ed i ristoratori di Monteprandone sono stati invitati a mettere in tavola il loro lavoro per ridare “effervescenza” al territorio, in tutti i sensi.

Durante la conferenza si è parlato anche delle conseguenze negative che il terremoto ha avuto sull’economia. Monteprandone è stato poco colpito dal sisma, ma questo ha provocato comunque disagi, anche nel settore turistico. Per questo motivo il festival è un’ottima occasione per rilanciare il comune, attraverso un felice connubio tra agricoltura e turismo. Non a caso, sarà l’evento di apertura dell’estate, e si preannuncia ricco di curiosità.

Urbinati ha ricordato anche che l’enogastronomia di qualità non è un’eccezione, ma un’attrattiva che Monteprandone deve offrire 365 giorni all’anno ai suoi visitatori. Il comune produce già un olio eccellente e del buon vino, la speranza è che in futuro anche la birra artigianale diventi un prodotto tipico altrettanto conosciuto.

Fermento Marchigiano si svolgerà dal 9 all’11 giugno, nelle piazze del centro storico; dodici birrifici di Marche e Abruzzo proporranno più di 40 birre artigianali, ognuna con il suo particolarissimo gusto: i rappresentati dei birrai hanno voluto precisare che le birre artigianali sono completamente diverse da quelle industriali; sarebbe come paragonare un Sauvignon ad un vino in cartone.

Difatti, gli assaggi sembrano concedergli tutte le ragioni; alcune si sono rivelate spumeggianti e molto aromatiche, altre lisce e delicate, con una nota amarognola finale sapientemente mitigata.

Una piacevolissima scoperta è stata il mojito alla birra: malto d’orzo e lime, uniti alla menta, generano una bevanda dall’aroma fresco e profumato, con un gusto che mantiene tutte le sue promesse.

Altrettanto degni di nota sono i gelati alla birra: tre gusti sfiziosi, che esaltano sia la varietà bionda che quella scura. L’unione di sapori particolarmente dolci, come il tiramisù e la vaniglia, a quello dolceamaro della birra, ha avuto come risultato creazioni come il birramisù, più saporito del classico gelato, con un retrogusto che stupisce e invita a ripetere l’esperienza.

Insieme alle bevande, sono stati proposti in anteprima anche alcuni dei piatti a cui dovranno essere accompagnate; gourmet, ma con lo spirito della festa e del buon cibo di sostanza: si parla soprattutto di carne, con spezzatino di coniglio al finocchietto selvatico e timballo di carne come lo fanno le nonne. Durante il festival si potranno gustare anche baccalà, olive fritte e formaggio.

Ogni giorno si terrà un laboratorio di degustazione presso il Palazzo Parissi, sotto la guida di Luca Di Saverio (giudice al concorso Birra dell’anno). Il costo è di 3€, comprensivo di quattro assaggi di birra e quattro di cibo.

E per finire, sono attesi gli interventi di numerosi gruppi musicali e giocolieri; le serate risuoneranno di musica folk, reggae, jazz e rock’n’roll. Monteprandone vi aspetta per un fantastico week end!

Per tutte le informazioni sull’evento, contattare l’associazione Asd Monteprandone:

349 2808864 (Alessandro Menzietti)

fermentomarchigiano@gmail.it

Per informazioni e prenotazioni dei laboratori, rivolgersi a Luca Di Saverio: 340 4710205

Facebook: Fermento Marchigiano

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 515 volte, 1 oggi)