GROTTAMMARE – Si preannuncia un successo, l’edizione 2017 del Palio del Pattìno di Grottammare. Alto l’interessamento da parte di tanti giovani sportivi durante le fasi preparatorie dell’evento, in programma il 16 luglio nelle acque antistanti il litorale del centro.

Una speranza in più per allungare la tradizione che contraddistingue l’evento che quest’anno sigla la 19a edizione.

“Per la prima volta assistiamo a un’inversione di tendenza – fa notare il consigliere delegato alle politiche sportive, Manolo Olivieri – Sono molti i giovani che si sono offerti di formare un equipaggio, tanto che ci siamo attivati già da alcune settimane nella ricerca dei pattìni per poter accontentare tutte le richieste di partecipazione”.

“Il Palio del Pattìno – continua il consigliere – è una competizione amatoriale tra rioni cittadini, che si contendono il titolo, affidandosi a un equipaggio composto da due rematori non professionisti.

Il regolamento del Palio del Pattìno prevede che i natanti in gara siano rigorosamente in legno, materiale in via di estinzione lungo le spiagge italiane, ormai del tutto rimpiazzato dalle ben più pratiche, leggere e gestibili vetroresine. La manifestazione nasce nel 1999 proprio per questo: ritrovare e conservare usi e costumi locali, tipici della costa adriatica e la qualità del natante, dunque, non è da sottovalutare”.

In via ufficiosa, dall’assessorato alla Formazione ai Talenti arriva la rassicurazione che il numero dei concorrenti sarà sufficiente per rendere la gara avvincente: “Al momento – promette Olivieri – pensiamo almeno 10 equipaggi parteciperanno alla gara di domenica 16 luglio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 151 volte, 1 oggi)