RIPATRANSONE – “Il colpo d’occhio del centro storico di Ripatransone mi ha sempre colpito: lo paragonerei ad Urbino per la bellezza degli spazi dei palazzi storici. Questo luogo ha bisogno di un governo che permetta alla storia di Ripatransone di continuare a crescere“.

Con queste parole il Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, ha aperto il suo intervento a Ripatransone presso la sala gremita del’Hotel Romano, in occasione della presentazione della lista “Ripatransone Bene Comune” con candidato sindaco Alessandro Ricci.

Il presidente Ceriscioli ha poi affermato: “I primi che dicono che non va bene il commissario sapete chi sono? I commissari stessi. Quando mi capita di incontrarli in Regione, l’unica frase che dicono è: ‘Non vedo l’ora che finisca perché il territorio deve essere amministrato da un Sindaco”. E’ così: la città deve essere amministrata da chi la conosce, da chi la vive, perché è un fatto di visione, di rapporti, di essere intimamente connessi con i cittadini per chi li governa”.

Il presidente Ceriscioli ha poi risposto ad alcune riflessioni in merito alle questioni dello sviluppo della banda larga, sull’emergenza post terremoto, sull’evoluzione della sanità nei prossimi anni e sul problema della manutenzione delle strade.

In particolare,  in materia di viabilità,  il Presidente Ceriscioli ha ricordato come negli ultimi anni nelle Marche oltre 800 km di strade siano passati dall’Anas alle provincie senza però che ci sia stato un contributo da parte dello stato per la gestione e la manutenzione: “in questi mesi siamo riusciti in un operazione complessa che ha portato la Regione ad acquisire dalla provincie gli 800 km di strade. Adesso il passaggio successivo sarà stringere un accordo con l’Anas affinché circa 500 km tornino a carico dell’ente che avrà i fondi per poterle risistemare e curare. Gli altri 300 km circa resteranno a carico della Regione che provvederà ai lavori di manutenzione necessari”.

In chiusura dell’incontro il Presidente Ceriscioli ha auspicato che “la comunità di Ripatransone sappia sostenere un governo disposto ad impegnarsi nei prossimi anni al fine di far crescere la città, la sua economia, i suoi servizi e i bisogni dei cittadini che tutti quanti noi siamo disposti a servire come amministratori “.

Alle ore 21 si è tenuto, invece, l’incontro con la Vice Presidente Anna Casini presso il museo della civiltà contadina.

La vice presidente Casini, in considerazione della delega all’agricoltura, ha illustrato ai moltissimi imprenditori agricoli intervenuti, le opportunità offerte alle loro imprese dal PSR (piano di sviluppo rurale) e si è soffermata particolarmente sulle opportunità per le imprese vitivinicole e su quelle produttrici di olio.

La Casini ha inoltre sottolineato la qualità straordinaria dei vini e dell’olio prodotti sul territorio.

Soddisfazione del pubblico intervenuto che ha effettuato degli interventi di livello elevato e molto stimolanti per i futuri amministratori.

Il candidato Sindaco Alessandro Ricci in conclusione ha affermato: “Andiamo a votare l’11 giugno in modo da avere, sin dal giorno dopo, un governo costituito da persone della nostra città con le quali i cittadini potranno relazionarsi sempre e comunque.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 279 volte, 1 oggi)