MARTINSICURO – Non sono ancora terminati i lavori di realizzazione del nuovo ponte ciclopedonale sul Vibrata che unisce Martinsicuro e Alba Adriatica e la candidata sindaca per Pd e #Sicambia propone il posizionamento di una struttura alternativa per far fronte alla stagione turistica già avviata

“Si allungano i tempi per la realizzazione del nuovo ponte  sul Vibrata – le parole di Elisa Foglia – a stagione turistica ormai avviata, Martinsicuro non può attendere ancora un’opera di fondamentale importanza per la viabilità sul territorio. 

Il materiale per l’avvio dei lavori sarebbe dovuto essere sul posto a partire da lunedì, ma la consegna ancora si prolunga e ogni giorno di ritardo è un giorno perso per la stagione turistica. Vista la situazione attuale chiediamo all’amministrazione quali siano i tempi per la ricostruzione del ponte e, qualora non si riuscisse a ripristinare l’opera a stretto giro, proponiamo, come soluzione temporanea, il posizionamento di un attraversamento ciclopedonale provvisorio sul Vibrata. Strutture simili sono già state utilizzate nel Teramano all’indomani delle alluvioni in sostituzione dei viadotti danneggiati, ripristinando, in tempi brevi, i collegamenti stradali.

La stagione turistica è ormai avviata e l’amministrazione ha il dovere di dare risposte celeri ad un problema sentito da turisti e operatori turistici. L’interruzione del percorso ciclopedonale tra Martinsicuro e Alba Adriatica danneggia il nostro paese con ripercussioni negative sul turismo, sull’economia, sull’immagine.

È necessario dunque, in compartecipazione con il Comune di Alba Adriatica, ripristinare al più presto il collegamento sul Vibrata. In attesa della realizzazione del nuovo ponte di legno la struttura provvisoria costituirebbe una soluzione rapida nell’esecuzione, contenuta nei costi ed efficace come risposta alle esigenze di turisti ed operatori turistici”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 271 volte, 1 oggi)