SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’inaugurazione nella mattinata del 31 maggio del nuovo blocco operatorio della casa di cura Stella Maris di San Benedetto del Tronto sigla il rilancio concreto della struttura sanitaria che è stata acquistata e completamente rinnovata da privati già accreditati dalla Regione. Ora è pienamente funzionale e in grado di dare risposte adeguate al bisogno di cura dei pazienti grazie alla sinergia tra pubblico e privato.

Erano presenti il sindaco Pasqualino Piunti, l’assessore regionale Fabio Urbinati e il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli insieme alla vice Anna Casini. All’inaugurazione anche altri esponenti politici locali e dirigenti della casa di cura.

Con un investimento di circa due milioni, sono state realizzate con tecnologie avanzate tre sale operatorie di cui una dedicata a ortopedia protesica e spinale, ampia 49 metri quadrati, e le altre due, di 36 metri quadrati, riservate ad interventi di chirurgia generale. Dotato di attrezzature di ultima generazione e una centrale di sterilizzazione, l’ampio blocco operatorio raggiunge 500 metri quadrati nel complesso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.783 volte, 3 oggi)