CUPRA MARITTIMA – La Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Difesa della costa Angelo Sciapichetti, ha approvato interventi per un totale di 334 mila euro nei comuni di Cupra Marittima, Fermo, Pedaso, Sirolo e Ancona.

“Si tratta – commenta l’Assessore – di interventi richiesti da alcuni Comuni costieri per fronteggiare diverse criticità emerse nel corso di quest’anno, segnalate agli uffici regionali e tempestivamente messe in agenda. Attualmente a difesa della costa sono stati concessi o in corso di assegnazione fondi per due milioni e 60 mila euro. A questi aggiungiamo con la delibera approvata ulteriori 334mila euro. Diamo attuazione progressiva al nostro Piano di gestione integrata delle aree costiere, che punta a promuovere la tutela e la razionale utilizzazione della costa e delle sue risorse. Il Piano è stato predisposto assieme a tutti i portatori di interesse sia pubblici che privati, attraverso la condivisione e concertazione. L’obiettivo è quello di definire gli interventi di ricostruzione delle spiagge per la difesa delle infrastrutture, del patrimonio ambientale e per il rilancio delle attività turistiche, prevedendo anche la manutenzione delle opere realizzate”.

Nel dettaglio, relativamente agli interventi da ultimo approvati, al Comune di Fermo è assegnato un finanziamento di oltre 19 mila euro per l’intervento di ricostruzione del profilo di spiaggia a Marina Palmense.

Il Comune di Cupra Marittima riceve invece un finanziamento di circa 76 mila euro per la messa in sicurezza dell’area di piccola pesca a seguito degli eventi meteo-marini avversi dello scorso inverno.

Anche al Comune di Sirolo va un finanziamento per 56 mila euro d’interventi contro l’erosione dell’arenile nel tratto nord della spiaggia di San Michele/Sassi Neri a seguito degli eventi avversi dello scorso inverno.

Il Comune di Pedaso ha richiesto 60 mila euro per le analisi chimiche e la caratterizzazione dei sedimenti da scavare e destinare a ripascimento.

Infine al Comune di Ancona vengono assegnati oltre 124 mila euro a fronte di progetti d’intervento già presentati ma non liquidati per integrazioni documentali in via di definizione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)