RIPATRANSONE – Un incontro per conoscersi, in un’epoca virtuale che di solito lascia poco spazio al contatto diretto: questo è stato l’evento organizzato al Teatro “Mercantini” di Ripatransone e che ha coinvolto i consiglieri di Amministrazione, i rappresentanti dei Collegi Sindacali ed i dipendenti della Banca di Ripatransone e della Banca  del Fermano che dal prossimo 1 luglio si fonderanno in un’unica realtà bancaria la Banca di Ripatransone e del Fermano Credito Cooperativo.
“Come noto – ha dichiarato il Presidente della Bcc di Ripatransone, Michelino Michetti – la fusione per incorporazione con la Banca del Fermano, oltre a rispettare  le indicazioni formulate dalla Banca d’Italia viene fatta con l’obiettivo di promuovere e sostenere lo sviluppo del nuovo Istituto e, di conseguenza, del nostro territorio composto da persone vere. L’aspetto sociale di questa fusione è altrettanto importante di quello economico”.
L’evento, che ha avuto il suo momento istituzionale in uno dei teatri storici più belli delle Marche, è poi proseguito con il più classico e partecipato dei pranzi conviviali.
“Abbiamo avuto la netta sensazione – conclude il Direttore della Bcc di Ripatransone, Vito Verdecchia – che esista già, allo stato embrionale, quello spirito di gruppo necessario per garantire alla nuova Bcc un’ottima partenza. Solidarietà, umanità e passione sono tra i valori che ci legano, come appartenenti alla comune famiglia del credito cooperativo. Questa condivisione, ne sono certo ancor di più dopo questo incontro, ci guiderà verso il raggiungimento dei nostri obiettivi”.
(Letto 200 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 200 volte, 1 oggi)