SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  A seguito di una serie di episodi criminosi legati alla fenomenologia dei reati predatori è stato intensificata l’attività di prevenzione e sicurezza della Polizia di Stato nel territorio delle province di Ascoli Piceno e Fermo al fine di garantire un capillare controllo del territorio e aumentare la percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

Particolare attenzione è stata posta ai territori della Riviera in considerazione delle criticità per quanto attiene lo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, fenomeni connessi allo sfruttamento della prostituzione e all’abuso di sostanze alcoliche, con conseguenti criticità per l’ordine e la sicurezza pubblica, inoltre sono state rafforzate le misure a protezione degli obiettivi ritenuti più a rischio, nonché verso i luoghi che registrano particolare affluenza e aggregazione di persone.

A tal scopo è stato programmato dal Questore uno specifico piano di intervento da parte della Polizia di Stato, con “Controlli straordinari del territorio” nelle giornate del 24, 25 e 26 maggio.

Ecco i risultati raggiunti nella provincia di Ascoli:

Posti di controllo effettuati: 9;

persone identificate: 96;

veicoli controllati:  63;

contravvenzioni al codice della strada: 6;

Persone arrestate: una;

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 708 volte, 1 oggi)