LECCE – Tutto pronto per Lecce-Samb, sfida di ritorno degli ottavi dei play off di Lega Pro, che avrà il via allo stadio di Via del Mare alle ore 20:30. Attesi 10 mila spettatori, 241 i biglietti venduti ai tifosi di San Benedetto prima dello stop improvviso alla prevendita, anche se è possibile che altri tifosi con la tessera apposita possano essersi recati a Lecce per acquistare il tagliando.

NOTE: cielo sereno, temperatura diurna che ha toccato i 27-28°, prato in buone condizioni. Si osserverà un minuto di silenzio in memoria dell’ex arbitro internazionale ed attuale responsabile della Can B, già responsabile della Can Pro, Stefano Farina improvvisamente scomparso all’età di 54 anni.

ARBITRO: Andrea Zanonato di Vicenza

ASSISTENTI: 1, Antonio Santoro, sezione Roma 1, Antonello Mangino, sezione Roma 1.

QUARTO UFFICIALE: Daniel Amabile, sezione Vicenza.

LECCE: Perucchini, Mancosu, Cosenza, Arrigoni, Costa Ferreira, Lepore, Pacilli, Drudi, Caturano, Ciancio, Doumbia. Allenatore Rizzo. A disposizione: Bleve, Chironi, Vitofrancesco, Agostinone, Torromino, Marconi, Tsonev, Giosa, Monaco, Maimone, Fiodilino.

SAMBENEDETTESE: Pegorin, Rapi, Lulli, Mancuso, Sorrentino, N’Tow, Rapisarda, Agodirin, Vallocchia, Bacinovic, Mori. Allenatore Sanderra. A disposizione: Morelli, Di Pasquale, Di Filippo, Grillo, Sabatino, Bernardo, Pezzotti, Di Massimo, Ferrara, Mattia, Damonte.

MARCATORI:

AMMONITI: Lepore, Bacinovic, Vallocchia, Arrigoni, Marconi.

ESPULSI:

ANGOLI: 12-3.

RECUPERO: primo tempo 1 minuto, secondo tempo 4

 

Lecce (4-3-3)

 Perucchini
 Lepore Cosenza Drudi Ciancio
 Costa Ferreira Arrigoni Mancosu
  Doumbia Caturano Pacilli

Samb (4-3-3)

Pegorin

Rapisarda Mori Radi N’Tow

Vallocchia Bacinovic Lulli

Mancuso Sorrentino Agodirin
Mister Sanderra ripropone la stessa formazione titolare nella gara di andata, giocata domenica scorsa, mentre mister Rizzo inserisce Drudi al posto di Giosa e Doumbia al posto di Torromino, forse nella speranza di utilizzarlo fresco nel finale o in considerazione del predominio di Rapisarda sull’esterno leccese nella gara 1.
La Samb attacca inizialmente verso la curva che ospita i tifosi ospiti. Impressionante l’urlo iniziale dei tifosi di casa.
PRIMO TEMPO
1′ Dopo 15 secondi grande occasione per il Lecce, la Samb perde palla malamente a centrocampo, si invola Doumbia sulla sinistra, entra in area tutto solo e calcia di sinistro sul primo palo, eccellente Pegorin che con il piede respinge.
2′ Occasionissima per il Lecce: immobili i rossoblu, Mancosu serve al centro Costa Ferreira che aggancia e entra in area, conclude a colpo sicuro di sinistro, Pegorin coi piedi ancora una volta respinge, salvando miracolosamente il risultato. Miracolo di Pegorin, Samb addormentata!
3′ Una Samb immobile nei primi due minuti, con il Lecce che taglia centrocampo e la difesa rossoblu come vuole. Non ci siamo.
5′ Primo angolo per il Lecce. Rossoblu che non hanno vene approcciato alla partita, chi si aspettava un Lecce guardingo ha sbagliato di grosso.
7′ Rialza ora la testa la Samb guidata da Bacinovic, i rossoblu ora iniziano a macinare un po’ di gioco. Sorrentino guadagna una punizione sulla trequarti.
9′ Sale la Samb, sale in cattedra Bacinovic, ora la situazione è meno “tragica” per i rossoblu rispetto alle primissime battute. Bisogna considerare chi abbia più forza nelle gambe dopo la fatica di domenica scorsa, i due innesti freschi per il Lecce sono in questo ambito importanti.
10′ La Samb ha sofferto soprattutto a destra sull’asse Mancosu-Doumbia, N’Tow controlla un po’ meglio Pacilli.
12′ Azione manovrata della Samb, prima Mancuso al cross, lungo, riparte l’azione e il fraseggio. tiro dalla distanza di Vallocchia, fuori.
14′ L’avevamo detto, la Samb sale: ecco Vallocchia che raccoglie sulla trequarti, si accentra e lascia partire un sinistro a girare che colpisce la traversa in pieno! Occasionissima Samb!
16′ Ancora Samb all’attacco, bel centro rasoterra di Agodirin, Sorrentino a centro area non è lesto e cincischia.
18′ Sanderra ora cambia posizione a Mancuso e Agodirin.
19′ Rasoterra di Caturano dai 20 metri, palla che esce a lato con Pegorin comunque sulla palla.
20′ Rapisarda ha preso le misure di Doumbia e Vallocchia ora ha ripreso il sopravvento su Mancosu. Davanti Sorrentino sembra stanco, e anche Agodirin potrebbe essere provato rispetto alla prestazione monstre di domenica scorsa.
21′ Ancora pericolosa in ripartenza della Samb: si invola N’tow, mette in mezzo, deviazione di Arrigoni e la palla per poco non finisce nella porta leccese, primo angolo per la Samb.
24′ Un’altra ripartenza che fa male della Samb, Lepore interviene sulle gambe di Mancuso, ammonito.
25′ Ancora Samb vicinissima al gol! Punizione di Vallocchia dalla sinistra, palla su Perucchini che però perde la palla che arriva a Mancuso il quale prova forse un tiro al volo per un pallonetto, ma colpisce coi tacchetti e restituisce la palla a Perucchini, con la porta alle spalle scoperta.
27′ Si fanno sentire i tifosi rossoblu anche se in evidente inferiorità numerica. La Samb dopo lo sbandamento dei primi minuti sta facendo la sua partita, un po’ appannato forse il tridente offensivo fino ad ora.
30′ Tre calcio d’angoli consecutivi per il Lecce, sul secondo Pegorin alza sopra la traversa direttamente la battuta da corner. A seguito del terzo corner mischia in area della Samb, ma l’azione si ferma per fuorigioco.
33′ Protesta il pubblico e i giocatori del Lecce per una trattenuta in area, l’arbitro fa correre. Non c’era sembrato un intervento falloso, anche se da qualche minuto il Lecce sta pressando la Samb, non funziona il tridente rossoblu e ci sono degli errori dei difensori in rilancio.
37′ Recupero di Rapisarda su Doumbia, calcio d’angolo.
38′ Soffre da matti la Samb: tiro di Pacilli, Pegorin respinge in tuffo, riparte il Lecce, palla a Mancosu, tiro deviato, palla in angolo su deviazione finale di Repisarda. Sul sesto angolo, tiro alto senza problemi.
40′ Doumbia vince la prova fisica su Rapisarda, cross, sulla palla si avventa Caturano di testa, palla di poco alta.
41′ La Samb ha perso il buon ritmo di metà primo tempo, fisicamente i rossoblu sembrano inferiori ai salentini, non va bene il tridente che non riesce né a trattenere palla né a rendersi pericoloso.
41′ Torna su la Samb, Bacinovic guadagna una punizione a 25 metri dalla porta. Bellissimo il tiro di Radi a girare sopra la barriera, Perucchini in tuffo manda la palla in angolo.
45′ Numero di Caturano che prova una deviazione volante di tacco, pallone che però termina abbondantemente a lato.
1 minuto di recupero.
COMMENTO PRIMO TEMPO: Una Samb che ha giocato bene per un quarto d’ora nella fase centrale del primo tempo, quando è andata vicinissima al gol con Vallocchia (traversa), e ponendosi in maniera pericolosa sempre con Vallocchia e Mancuso, il quale ha sciupato una buona opportunità. Grande paura invece in avvio di gara, quando il Lecce è partito alla “va o la spacca”, e Pegorin ha letteralmente salvato il risultato. Pressione leccese anche nella fase finale del primo tempo, interrotta solo da una bella punizione di Radi. 
L’impressione è che il tridente rossoblu sia tutto in debito di ossigeno: Sorrentino fa molta fatica ed è la brutta copia del calciatore visto all’andata, Agodirin forse paga a sua volta il grande sforzo compiuto, Mancuso non trova – come nella gara di andata, gol a parte – lo spazio per essere pericoloso. 
Dietro la scelta di Doumbia crea qualche problemino a Rapisarda, a livello di fisicità. Non ci sono molte alternative in panchina, fatta eccezione per Di Massimo. Sarà un secondo tempo sul filo del rasoio, in cui qualsiasi episodio potrà decidere l’incontro.
SECONDO TEMPO
Calcio d’inizio per il Lecce. Di Massimo si scalda per la Samb.
2′ Parte bene la Samb con una serie di fraseggi. Angolo su un intervento su Mancuso, tornato a destra.
3′ Lulli cicca la palla al limite, innesca il contropiede del Lecce, Doumbia percorre tutto il campo e arriva alla conclusione dal limite, Pegorin respinge in angolo. Erano 5 contro due, i compagni se la prendono con Doumbia.
DATO SPETTATORI: 10528 paganti, incasso 123.675 euro. Di questo il 40% a favore del Lecce, 40% Samb, 20% Lega.
6′ Punizione dai 30 metri per il Lecce. Servono forze fresche, diversi giocatori rossoblu sembrano sulle gambe.
10′ Troppi giocatori della Samb evidentemente stanchi, servirebbe qualche forza nuova
11′ Bravo N’Tow, conquista un bel corner, purtroppo ancora una volta Lulli non arriva alla conclusione dal limite.
12′ Un po’ meglio ora la Samb, bene N’Tow sulla sinistra.
15′ Ritarda ancora il cambio Sanderra, si sgolano i tifosi rossoblu. Serve una scossa, anzi due cambi e giocarsi poi il tutto per tutto nel finale.
16′ I giocatori stanno dando tutto. Samb protesa all’attacco. Punizione di Vallocchia, Mori intercetta la palla ma la sfiora soltanto di testa da buona posizione.
18′ Ammonito Bacinovic.
20′ Entra Di Massimo, esce Agodirin. Stremato dopo i chilometri di domenica, non ha ripetuto l’eccellente prestazione.
21′ E’ una Samb che sta pungendo pur senza entrare nell’area di rigore avversaria, ma ora i rossoblu sono costantemente nella metà campo giallorossa.
22′ Caturano esce, al suo posto Marconi.
23′ Contropiede del Lecce, Mancosu a Doumbia, cross per Marconi, testa, Pegorin di pugni in angolo.
26′ Pronto ingresso di Bernardo, probabilmente per Sorrentino. Si scaldano anche Sabatino e Damonte.
29′ Rapisarda perde palla, cross lungo per Pacilli, superato Pegorin, N’Tow salva sul colpo di testa di Pacilli.
29′ Sull’angolo carambola tra N’Tow e Cosenza, il difensore giallorosso si ritrova la palla a pochi metri da Pegorin, destro a colpo sicuro, alto, incredibile!
31′ Esce Pacilli, entra Giosa. Mentre Sanderra ritarda troppo i cambi!
32′ Ammonito Vallocchia, anche lui molto stanco. Dai Sanderra! Serve un cambio su Sorrentino e un centrocampista fresco per l’assalto finale.
34′ Entra Bernardo, esce uno stanchissimo Vallocchia. Samb che si dispone con il 4-2-4.
35′ Ora la Samb finalmente preme come ci si attendeva. Lecce chiuso in area.
37′ Pressing costante della Samb, tiro di Mancuso, respinto dalla difesa in area. Riparte il Lecce conquista gli angoli 11 e 12.
38′ Colpo di testa di Giosa, Pegorin respinge ancora una volta. Grande Pegorin oggi.
39′ Ammonito Arrigoni su percussione centrale di Di Massimo. Punizione dai venti metri per la Samb, interessantissima. Batte Radi, respinge la barriera.
41′ Damonte entra al posto di Rapisarda. Samb con il 3-3-4.
43′ Entra Torromino per Doumbia.
La Samb ora gioca con 4 attaccanti fissi in alto.
4 minuti di recupero assegnati in questo momento.
46′ Ammonito Marconi.
47′ Contropiede di Ciancio, tiro dal limite, fuori.
47′ Attacca la Samb ma lascia spazi.
47′ Clamoroso fuorigioco non rilevato a Costa Ferreira, Marconi spreca davanti a Pegorin. Non sarebbe stato giusto.
47′ Bacinovic al tiro, prende la mira, conclusione respinta.
Finisce 0-0, Samb eliminata. I rossoblu si complimentano con gli avversari in un clima di fair play già apprezzato all’andata e, dopo aver salutato i propri tifosi escono dal campo. Più di uno fra gli uomini di Sanderra visibilmente emozionato e con le lacrime agli occhi.
COMMENTO: Gara difficile per la Samb, che ha affrontato il Lecce, forte di due ricambi ad inizio partita, con diversi uomini in condizioni fisiche non eccezionali dopo la grande prova di domenica (Sorrentino, Agodirin, ma anche Mancuso). Pegorin il migliore dei rossoblu, che hanno la recriminazione per la traversa in apertura di Vallocchia, anche lui poi calato vistosamente nel secondo tempo. Nella ripresa ci aspettavamo di più, e magari qualche cambio più anticipato avrebbe aiutato la squadra in quel forcing che si è visto solo nel finale. Si poteva fare qualcosa di più ma oggi il Lecce è stato superiore, diversamente dall’andata, e la classifica nella stagione regolare, oltre il rigore sbagliato all’andata, hanno fatto la differenza.
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 12.325 volte, 1 oggi)