SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Piunti incassa e porta a casa. Dopo la riunione del 18 maggio in cui l’Amministrazione ha potuto toccare con mano l’ira dei cittadini del centro, esasperati dalla questione movida, il Sindaco ha deciso di scendere in campo, diciamo così, più in prima persona.

In mattinata il primo cittadino ha incontrato infatti il Comandante dei Vigili Urbani Giuseppe Coccia e il dirigente del settore Urbanistica Germano Polidori. Non casuale la scelta dei compagni di tavolo, visto che sia il settore della Municipale che l’ufficio comunale svolgeranno un ruolo primario nella lotta a chi “esagera” il sabato sera.

“Ho chiesto a Coccia e a Polidori di portare direttamente da me tutti i report” chiosa Piunti che a quanto pare avrebbe deciso di intensificare i controlli, nello specifico per quanto riguarda l’occupazione di suolo pubblico, la somministrazione di alcolici e la lotta ai decibel. Su questo punto “da oggi avremo anche una maggiore autonomia” commenta Piunti ricordando come i rilievi fonometrici da adesso potranno essere operati dai soli vigili senza l’ausilio dell'”Arpam” (Agenzia Regionale Protezione Ambientale) col primo cittadino che precisa: “Non vogliamo perseguitare nessuno ma è doveroso il rispetto delle regole”.

In attesa di tastare i frutti di questo briefing ricordiamo come, sempre sul tema movida, sia previsto un incontro martedì 23 maggio (alle 17) in prefettura fra il Sindaco e i rappresentanti delle forze dell’ordine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 570 volte, 1 oggi)