FERMO – Operazione dei carabinieri di Fermo, nei giorni scorsi, contro la criminalità.

Nel pomeriggio del 19 maggio i militari hanno arrestato un 26enne di origine russa (disoccupato, tossicodipendente, pluripregiudicato e senza fissa dimora) in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Fermo.

L’attività investigativa è stata effettuata in collaborazione con i carabinieri di Porto Sant’Elpidio: il ragazzo è indagato per aver commesso negli ultimi mesi, in concorso con altre persone, numerosi reati contro il patrimonio sul litorale Fermano: tentato furto ad un negozio alimentare, ad uno chalet, all’Eurospin per poi passare alla ricettazione di un furgone rubato a Porto San Giorgio.

I furti, commessi con piede di porco o altri arnesi da scasso, hanno arrecato ai locali gravi danni ben superiori alla refurtiva trafugata (denaro e beni commerciali). I carabinieri, dopo una serie di appostamenti, hanno rintracciato l’uomo a Lido Tre Archi ed è stato arrestato.

Si trova attualmente nel carcere di Fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 529 volte, 1 oggi)