CUPRA MARITTIMA – Convocata per il 22 maggio l’assemblea, caratterizzata da punti all’ordine del giorno di natura prettamente tecnica, sul bilancio e sulla riscossione.

Si propone la rinegoziazione dei mutui, secondo i criteri e le modalità definite dalla Cassa Depositi e Prestiti con la circolare n.° 1287.

Un intervento straordinario avviato dalla CdP nel solco delle iniziative per la gestione attiva del debito, già attuate negli anni precedenti. L’operazione di rinegoziazione, sollecitata dagli enti locali, mira alla ristrutturazione del debito e la liberazione delle risorse in bilancio. In particolare, per le rate in scadenza il 31 dicembre 2017 sarà possibile corrispondere la sola quota interessi prevista dal piano di ammortamento, non anche quindi la quota capitale.

Altro punto all’ordine del giorno concerne la riscossione, poiché il dlg. 193 del 2016 ha disposto dal 1 luglio 2017 la soppressione di Equitalia. Quest’ultima viene sostituita da un nuovo soggetto denominato Agenzia delle Entrate – Riscossione, ente pubblico sottoposto all’indirizzo e vigilanza del Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Il consiglio comunale è chiamato altresì a valutare la proposta di affidamento della riscossione coattiva al nuovo ente pubblico Agenzia delle Entrate – Riscossione in sostituzione di Equitalia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 91 volte, 1 oggi)