MONTEPRANDONE – Si è tenuto mercoledì 17 maggio, presso la sede dell’Istituto Comprensivo “Carlo Allegretti” di via Colle Gioioso a Monteprandone, il momento ufficiale di consegna di una Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) da parte dell’associazione commercianti e artigiani “CentoPerCento” alla scuola.

A Natale è stato organizzato un ricco programma di eventi che ha visto protagonisti tutti gli esercizi commerciali aderenti a “CentoPerCento” con apertura del Rifugio di Babbo Natale al centro GiovArti e tante iniziative di animazione ha accolto tantissimi visitatori per tutto il periodo delle feste, e attraverso il quale sono stati raccolti fondi per acquistare la lavagna.

Oltre alla Dirigente Scolastica Francesca Fraticelli e al sindaco Stefano Stracci, erano presenti il presidente dell’associazione Domenico Grelli e i membri del direttivo Tiziana Vagnoni, Alessandro Cocci, Luigino Capriotti e Valerio Straccia.

“Con orgoglio a nome di tutti gli associati – ha spiegato Luigino Capriotti – per la seconda volta, doniamo una lavagna LIM  alla scuola. I fondi provengono dal ricavato delle manifestazioni organizzate a Natale dalla nostra associazione. Tutta la comunità di Monteprandone è riuscita, attraverso l’associazione a donare alla scuola, non solo una strumentazione utile alla didattica, ma ha ottenuto un bel risultato creando una collaborazione con Dirigenza scolastica e Comune che ci dà soddisfazione e ci sprona a continuare su questa strada”.

I ringraziamenti all’associazione sono arrivati dalla Dirigente Francesca Fraticelli: “E’ un percorso iniziato lo scorso anno e vissuto con grande entusiasmo da parte di tutti i componenti della scuola. Credo che avere maggiore strumentazione multimediale all’interno delle classi, in questo caso stiamo potenziando quelle della scuola secondaria di primo grado, significa migliorare i percorsi educativi e offrire una formazione ai ragazzi per prepararli ad un modo nuovo di apprendere che sperimenteranno alle scuole superiori e nel mondo del lavoro”.

“La consegna è l’ultimo risultato positivo raggiunto da una manifestazione che ha centrato tutti gli obiettivi – ha dichiarato il sindaco Stefano Stracci – da una parte era importante coinvolgere le famiglie intorno ad un progetto ludico educativo come la casa di Babbo Natale, dall’altra promuovere le attività commerciali e, anche, il GiovArti uno spazio di cultura che aveva bisogno di essere meglio conosciuto dalle famiglie e dagli utenti più piccoli. La soddisfazione maggiore  però è che, grazie anche al contributo delle famiglie, attraverso l’associazione commercianti, si sia voluto donare uno strumento innovativo e utile per la didattica con uno spirito che non è quello di voler sostituire le istituzioni, ma di volerle sostenere”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 306 volte, 1 oggi)