SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è tenuto stamane, nella sede dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale ad Ancona, l’incontro chiesto dal Sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti con i vertici Asur. Ad accogliere il primo cittadino, che era accompagnato dal presidente della Commissione consiliare sanità Giovanni Chiarini, c’erano il direttore generale Alessandro Marini e il direttore sanitario Nadia Storti.

“Abbiamo illustrato le risultanze sia del Consiglio comunale aperto, a cui peraltro Marini partecipò, sia dei lavori della commissione consiliare ed abbiamo ribadito che, dati alla mano, San Benedetto e il suo comprensorio devono ottenere il giusto riequilibrio di risorse” chiosa il primo cittadino, che continua: ” Una richiesta, ho evidenziato, che è giunta in modo univoco da tutte le forze rappresentate nella commissione. Mi sono riferito particolarmente alla situazione dei servizi di emergenza, in primo luogo il Pronto Soccorso – prosegue Piunti – ed ho chiesto misure urgenti in vista della stagione estiva”. Il concetto lo ha ribadito anche il consigliere Chiarini: “Così come è oggi, la situazione non è accettabile. I servizi di emergenza, Pronto Soccorso in primis, sono in un affanno intollerabile per chi ci lavora e per chi deve fruirne”.

“Marini ha preso atto delle richieste che arrivano dalla città di San Benedetto ed ha assicurato che a breve partirà una serie di riunioni tecniche per valutare azioni di riorganizzazione tra i presìdi di Ascoli e San Benedetto per fare fronte alle carenze denunciate” fanno sapere dalle stanze di Viale De Gasperi , “Abbiamo assunto l’impegno reciproco – è infatti la conclusione del primo cittadino – a rivederci a breve perché vogliamo avere risposte precise alle questione poste sul tavolo”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 550 volte, 1 oggi)