CUPRA MARITTIMA – Si è svolto sabato 13 Maggio presso l’Auditorium del Museo Malacologico di Cupra Marittima l’incontro denominato “Ciip: una sorgente in casa”, incontro organizzato dalla Ciip spa in collaborazione con l’Amministrazione comunale cuprense, indirizzato alla sensibilizzazione verso una delle risorse più importanti e vitali del nostro territorio, l’acqua.

“L’evento – afferma la dott.ssa Roberta Rossi, assessore all’ambiente del comune di Cupra Marittima – è volto a fare chiarezza sull’acqua che beviamo, sulla sua genuinità, da dove arriva, dentro quali sistemi viaggia, le sue caratteristiche. La grande disinformazione generale, che, unita ad una vera e propria valanga di pubblicità a favore dell’acqua in bottiglia, che ci riempie il cervello di motti, tormentoni privi di senso, ci conduce dentro i supermercati come fossimo automi, agli acquisti spesso inconsapevoli.

“Bere acqua del rubinetto è quindi una scelta utile a risparmiare, – continua la Rossi – ma anche una scelta responsabile per ridurre l’inquinamento delle bottiglie in plastica e la difesa dell’ambiente. Una buona pratica quotidiana davvero semplice: aprire il rubinetto è un gesto di responsabilità e di convenienza.”

Dopo il saluto del sindaco del comune di Cupa Marittima, Domenico D’Annibali, del presidente della Ciip spa, Giacinto Alati, il prof. Torquato Nanni dell’Università Politecnica delle Marche ha illustrato le caratteristiche delle acque provenienti dai Monti Sibillini; il direttore Uoc Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione dott. Vincenzo Calvaresi ha illustrato il metodo di controllo ufficiale delle acque destinate al consumo umano; il coordinatore Rpt Ciip spa, ing. Carlo Ianni ha parlato della distribuzione idrica nel territorio gestito dalla Ciip spa; infine, il Direttore Dipartimento Provinciale Arpam di Ascoli Piceno, dott. Fabrizio Martelli ha specificato il livello di qualità delle nostre acque di rubinetto.

All’incontro erano presenti numerose persone che hanno arricchito il dibattito con delle domande ed i ragazzi della locale Scuola Secondaria inferiore e dell’Istituto Professionale di Stato per Il Commercio e i Servizi Socio Sanitari di Cupra  “Nicola Ciccarelli”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 321 volte, 1 oggi)