SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Maria Rita Morganti torna a parlare di trasporto pubblico per disabili. La consigliera del Pd torna a occuparsi del problema dopo un’interrogazione presentata in assise circa un mese fa. Di seguito la sua nota stampa:

“I disagi per gli utenti dei centri Cediser e Biancazzurro sembrano non finire mai. Il servizio comunale di trasporto da casa ai centri diurni risulta ancora irregolare e discontinuo, a grave danno delle famiglie degli utenti, costrette, in molti casi, a provvedere autonomamente al trasporto dei propri figli. Alla base sembrerebbe esserci il guasto ad una pedana del pulmino comunale, essenziale per garantire lo svolgimento del servizio in sicurezza. Ad oggi, però, nulla è dato sapere in merito ai tempi di ripristino del mezzo comunale. Gli stessi problemi erano già emersi al rientro dalle vacanze natalizie, ovvero quattro mesi fa. La problematica, infatti, era già stata oggetto di una mia interrogazione al sindaco Piunti, durante il consiglio comunale del 28 gennaio. La colpa, all’epoca, fu data alla neve ma, evidentemente, le condizioni climatiche poco avevano a che fare con l’inefficienza del servizio. Il punto, invece, è la mancanza di attenzione da parte dell’amministrazione verso un servizio essenziale per la vita quotidiana di molte famiglie. E’ inaccettabile che trascorrano quattro mesi per cambiare la pedana di un pulmino e per riportare all’efficienza un servizio così importante.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 314 volte, 1 oggi)