ALBA ADRIATICA – Rischia di perdere un occhio dopo una lite per questioni di droga. I fatti risalgono allo scorso 24 marzo quando, nella problematica zona del “ferro di cavallo” di Alba Adriatica, un pusher marocchino, Ahmed Sekkal, già noto alle forze dell’ordine, stava cedendo hashish a un pakistano di 34 anni, A.Z. Durante lo scambio, però, si è accesa una lite al termine della quale il marocchino ha preso da un cestino una bottiglia di vetro e, dopo averla rotta, l’ha tirata contro il pakistano colpendolo violentemente al volto. Il giovane è stato prontamente soccorso e trasportato all’ospedale di Teramo dove gli è stata diagnosticata la probabile perdita dell’occhio sinistro, causata da un frammento di vetro che avrebbe lesionato gravemente la cornea. A.Z è stato successivamente trasferito in un centro specializzato. Le indagini, avviate subito dopo dai carabinieri di Alba Adriatica, hanno permesso di ricostruire con esattezza la vicenda e a risalire all’identità del marocchino che, nella giornata di ieri, a seguito di un provvedimento di carcerazione emesso dal gip di Teramo, Roberto Veneziano, è stato arrestato e trasferito nel carcere di Castrogno. Ahmed Sekkal dovrà ora rispondere di lesioni personali gravi e spaccio di sostanze stupefacenti.

(Letto 309 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 309 volte, 1 oggi)