TERAMO – Nella mattinata dell’11 maggio la Volante del Commissariato di Atri è intervenuta nel piazzale antistante l’ospedale “San Liberatore” di Atri (nel Teramano) dove era stato segnalata da più cittadini la presenza di un cittadino straniero che avrebbe svolto l’attività di parcheggiatore, ovviamente senza titolo, e che infastidiva i presenti.

Sul posto i poliziotti hanno individuato e fermato un cittadino nigeriano, dopo aver constatato il ragazzo in effetti si poneva in atteggiamento tipico di chi è in attesa di utenti dell’ospedale per “fastidiosamente” richiedere denaro e offrirsi, sempre con lo stesso fine, per accompagnare degenti o familiari ai Reparti del Nosocomio.

Il 30enne,  condotto al Commissariato di Atri, dopo gli accertamenti di rito e l’esatta identificazione a mezzo della Polizia Scientifica, è stato denunciato ai sensi della legge sull’immigrazione, in quanto privo di  documento d’identità. Peraltro, dalla banca dati è risultato che l’uomo in precedenza era stato più volte denunciato per reati contro il patrimonio.

Prima di lasciare l’Ufficio di Polizia gli è stato notificato il Foglio di Via Obbligatorio, emesso dal Questore, ed allontanato dalla cittadina: in caso di ritorno, scatterà la denuncia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.005 volte, 1 oggi)