Un momento dello show “Crostatina Stand Up” con Antonio Ornano (video di Giuseppe Cameli)

GROTTAMMARE – Tutto esaurito sabato 6 maggio al Teatro delle Energie per le selezioni nazionali live del festival Cabaret Amoremio!. Ad aggiudicarsi la serata e la partecipazione di diritto alla 33^ edizione del concorso più longevo e prestigioso d’Italia, è il giovanissimo comico romano Marco Ferrari.

Sia il voto del pubblico sia il voto della giuria di qualità, presieduta dal direttore artistico Savino Cesario, è stato unanime nel premiare il brillante ed originale umorismo portato in scena del Ferrari, capace di rivisitare, con intelligente ironia non-sense, le celebrità dello spettacolo italiano.

Sul palco durante la serata è stata battaglia con altri 5 comici: Duo Spalla da Napoli, Stefania Pellegrino da Sessa Aurunca, Daniele Bulgarini da Castelfidardo, Ivan Peiretto da Torino e Fabio Tilocca da Caserta. Dal motivatore alla maestra comica, da bizzarri terroristi alla scaletta antiansia: tanta originalità ed intelligenza umoristica nell’affrontare i temi della nostra contemporaneità.

La serata ha visto nella seconda parte il super show del prof. Antonio Ornano, che ha regalato oltre un’ora di esilarante spettacolo con il suo “Crostatina Stand Up”. Un grande monologista che ha confermato il perché della sua brillante esperienza a Zelig Event.

Lo show è stato elegantemente condotto dall’associato del Lido degli Aranci Giuseppe Cameli e dalla giornalista Fabiola Silvestri che, a nome di tutto lo staff organizzativo, hanno ricordato il ruolo costante del concorso a talent scout della comicità italiana: Luciana Littizzetto, Gabriele Cirilli, Ficarra e Picone, Fabio De Luigi e tanti altri; insieme al video memory dedicato a Totò si è repercorsa la storia dell’ umorismo nazionale “made in Grottammare”.

Grande la soddisfazione del sindaco Enrico Piergallini e del presidente del Lido degli Aranci Alessandro Ciarrocchi, che hanno rimarcato l’importanza di Grottammare nel panorama artistico italiano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 365 volte, 1 oggi)