SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I rossoblu sono impegnati nell’ultima sfida della stagione regolare contro i ramarri guidati da Bruno Tedino. Obiettivo: migliorare il piazzamento ai playoff. Sanderra conferma nove undicesimi della formazione che ha espugnato il “Del Conero” sette giorni fa presentando la  novità di Nicolas Di Filippo al centro della difesa in coppia con Davide Di Pasquale e Pegorin in porta al posto di Aridità che va in panchina per un problema alla coscia sinistra. Tedino dalla sua deve fare a meno del terzino De Agostini e del bomber Rachid Arma oltre all’assenza, per infortunio, di Emanuele Berrettoni.

Foto di Matteo Bianchini

Formazioni: 

Samb: Pegorin, Rapisarda, Di Filippo, Di Pasquale, Grillo(85′ Candellori), Vallocchia, Bacinovic(66’N’Tow), Lulli, Mancuso, Sorrentino, Agodirin(75′ Di Massimo). A Disp.: Aridità, Bernardo, Pezzotti, N’Tow, Latorre, Di Massimo, Candellori, Ferrara, Mattia, Mori, Allenatore: Stefano sanderra.

Pordenone: Tomei, Suciu, Padovan(62′ Pietribiasi), Burrai, Semenzato, Marchi, Parodi, Cattaneo, Zappa(69′ Ingegneri), Misuraca, Bulevardi(62’Martignago). A Disp.: D’Arsiè, Stefani, Ingegneri, Martignago, Buratto, Pietribiasi, Filinsky. Allenatore: Bruno Tedino.

Arbitro: Riccardo Panarese di Lecce coadiuvato dagli assietenti Marco Scatragli e Marco Pancioni, entrambi di Arezzo.

Note:

Marcatori: 31′ Marchi aut. (S), 42′ Burrai rig. (P), 88′ Mancuso(S)

Ammoniti: 20′ Padovan (P), 45′ Bacinovic (S), 69′ Pietribiasi(P), 92′ Di Pasquale (S) e Semenzato (P)

Espulsi: 90’+2 Burrai (P)

Angoli: 1-5

DIRETTA

Primo tempo.

1′ Pordenone in campo con un prudente 4-5-1 con Tomei in porta Semenzato, Parodi, Marchi e Zappa in difesa, Suciu, Burrai e Misuraca a centrocampo, Bulevardi e Cattaneo sugli esterni, rispettivamente a destra e sinistra, Padovan agisce da unica punta

1′  Mancuso fa secco Zappa sulla corsia di destra e mette in mezzo un pallone che Sorrentino cicca, dietro di lui c’è Agodirin che calcia col destro ma Tomei fa un miracolo. OCCASIONISSIMA PER LA SAMB!

3′ Di Filippo fa prendere uno spavento a tutto lo stadio incespicando sul pallone e quasi consegnandolo a Padovan che avrebbe avuto, a quel punto, campo aperto.

4′ Lulli ci prova dalla lunga distanza, un calciatore neroverde devia e la Samb guadagna il primo corner della partita.

8′ Angolo per il Pordenone, Pegorin esce alla disperata forse “caricato” da un avversario, l’arbitro fa correre.

15′ Punizione per i ramarri dalla trequarti con Burrai che trova una deviazione, Pegorin riesce a non farsi beffare e blocca la sfera.

20′ Padovan si becca il giallo per simulazione dopo un contatto in area con Di Filippo.

21′ Mancuso coglie un palo clamoroso! Il 7 ruba palla a un avversario sulla sinistra, si accentra e calcia a giro col destro beccando un legno clamoroso.

30′ Fallo di Misuraca a impedire la ripartenza a Grillo, protesta il pubblico che voleva il giallo.

31′ GOL DELLA SAMB! Vallocchia per Sorrentino che mette in mezzo a cercare Mancuso che si inserisce bene sottoporta, arriva Marchi che infila la propria porta nel tentativo di anticipare il bomber rossoblu.

35′ Punizione per il Pordenone che scodella in area pescando la testa di Parodi che prende il palo a Pegorin battuto. L’arbitro ferma tutto per fuorigioco.

41′ Calcio di rigore per il Pordenone per un contatto da dietro fra Di Pasquale  Misuraca. Qualche dubbio sulla decisione di Panarese.

42′ Parte Burrai che pareggia per i ramarri, 1 a 1.

45′ Giallo a Bacinovic per un fallo a centrocampo su Cattaneo, anche qui, il pubblico sembra non essere d’accordo.

45′ Finisce qui, senza recupero, il primo tempo.

Secondo tempo.

48′ Agodirin, servito da Sorrentino si trova a tu per tu con Tomei ma calcia alto!

53′ Grande azione di Rapisarda che affonda sulla destra trovando Mancuso pronto a battere all’altezza del dischetto del rigore, Parodi si oppone col corpo. Ottima Samb che va a un gran ritmo in questa ripresa.

58′ Semenzato al cross per il taglio di Bulevardi che impatta il pallone davanti a Pegorin mandandolo alto. Buona occasione per gli ospiti.

60′ Agodirin trova una bella imbucata per Sorrentino che davanti a Tomei “spara” a salve. Era fuorigioco però.

62′ Doppio cambio nel Pordenone che deve vincere visto il momentaneo pareggio del Parma. Entrano Martignago e Pietribiasi per Bulevardi e Padovan.

66′ Sanderra ridisegna la Samb tirando fuori Bacinovic e inserendo N’Tow che va a giocare mezz’ala sinistra con Lulli playmaker.

69′ Nel Pordenone dentro anche Ingegneri al posto di Zappa.

72′ Grillo e Cattaneo incrociano la corsa e per l’arbitro c’è fallo, un angolo ravvicinato per gli ospiti che portano i saltatori in area. Palla bassa e rossoblu che in qualche modo chiudono.

75′ Fuori Agodirin e dentro Di Massimo nei rossoblu che cercano forze fresche davanti per provare a pungere i ramarri.

78′ Suciu vicino al gol con un diagonale di sinistro mentre in area rimangono a terra Di Filippo e Pietribiasi con il difensore rossoblu che ha la peggio e deve farsi medicare a bordocampo.

81′ Bell’azione di N’Tow che penetra in area e serve sorrentino largo, cross immediato e appuntamento col gol mancato di un soffio da Mancuso appostato in mezzo all’area.

85′ Ultimo cambio nella Samb che tira fuori Grillo e mette dentro Candellori.

87′ Adesso la Samb ci prova a spron battuto con una serie di cross da una parte e dall’altra. Nessuno però ha fortuna e il Pordenone tiene in qualche modo.

88′ GOL DELLA SAMB! Rapisarda cerca Di Massimo che sguscia via al marcatore e mette un cross rasoterra che Mancuso devia in porta per il vantaggio dei rossoblu!

90′ Ci prova ancora Di Massimo, stavolta servito da Mancuso, a sorprendere Tomei con un pallonetto ma il portiere friulano gli esce sui piedi.

90′ +2 Burrai fa un’entrata killer su Candellori e si becca il rosso Scoppia poi un piccolo parapiglia con Di Filippo che va a spingere lo stesso autore del fallo. Pordenone in dieci per queste ultime battute. Nel frattempo il Modena era riuscito a pareggiare a Gubbio che però s è riportato in vantaggio a un soffio dal termine.

90′ + 6 Finisce qui la partita, la Samb batte il Pordenone per 2 a 1 non riuscendo a salire in classifica visto che a Gubbio gli uomini di Magi sono riusciti a spuntarla all’ultimo sul Modena.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.602 volte, 1 oggi)