RIPATRANSONE – È terminata mercoledì 3 maggio la prima parte della campagna di ascolto del candidato sindaco di Ripatransone, Alessandro Ricci.

“Un grande successo sia in termini di partecipazione che nei contenuti, visto che in questi incontri sono emerse idee, segnalazioni e molte proposte” secondo gli organizzatori.

Ricci afferma: “Sono molto soddisfatto di questo percorso perché oltre a recepire le problematiche del territorio, ci ha dato la possibilità di ascoltare le esigenze dei cittadini. Crediamo molto nel confronto ed è quello che faremo anche nei prossimi giorni, con la massima disponibilità. Stiamo lavorando per un programma il più condiviso possibile e soprattutto un programma reale, senza promesse elettorali che non si possono mantenere.  Vogliamo parlare chiaramente ai nostri cittadini, spiegando le cose come stanno, perché solo se la politica saprà tornare ad avere un linguaggio chiaro, saprà essere al servizio delle persone. Probabilmente si riuscirebbe a ricucire quello strappo che da diverso tempo si è creato tra i cittadini e la politica.  Crediamo molto in questi incontri che saranno la base della nostra campagna elettorale e di tutto il mandato amministrativo. Ci prenderemo gli impegni che saremo sicuri di riuscire a mantenere. Abbiamo in mente quello che sarà possibile realizzare nei primi 100 giorni, perché crediamo che il segnale va dato subito. Nei prossimi giorni si aprirà la seconda fase della campagna di ascolto che ci porterà in un percorso di ascolto con le associazioni culturali, sociali e sportive, con i giovani e meno giovani e con le attività produttive di tutto il territorio. Nessuno deve rimanere escluso, perché oggi insieme si potrà costruire la Ripatransone di domani”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 281 volte, 1 oggi)