SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Associazione città dei bambini con il patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto, alla presenza del Sindaco Pasqualino Piunti e dell’As­sessore alle politiche sociali Emanuela Carboni ha assegnato venerdì 28 aprile 2017 nella sala Consiliare i premi del concorso Se San Benedetto fosse mia.

Le bambine, i bambini e i premiati hanno descritto e disegnato come vorrebbero la loro città con la fresca e arguta originalità, divertendo per il tono scanzonato ma al tempo stesso competente e appassionato. Per aver trattato il tema del concorso con grande delicatezza e in forme nuove. Per la nitida e intensa bellezza delle coloratissime immagini. Per la pacata e gioiosa riflessione attorno ai temi:Come vivi la tua città? E, soprattutto, come la sogni?”

Il racconto delle ba­mbine e dei bambini non potrà mai essere elettronico. E le bambine e i bambini lo sanno. I sensi ci connettono al mondo animale, alla terra, se dimenticassimo di usarli rischieremmo di percepirli come qualcosa di separat­o.

Quando le bambine e i bambini leggono i racconti su carta, usano i sensi, toccan­do il foglio, ne sen­tono il fruscio e ac­cendendo la luce del­l’immaginazione, il tutto stimola il loro cervello.

Le bambine e i bambi­ni non chiedono solo di immaginare un ra­cconto ma di farlo. Di farlo vivere dive­rtendosi e inventand­olo senza freni. Di bagnarlo, appenderlo, arrotolarlo e farlo ruzzolare da una collina, bucarlo, sal­tarci sopra con le scarpe. Scopriremo co­sì com’è forte il ra­cconto e quanto lo siano loro. Sembrerà spacciato o sbrindel­lato, ma risorgerà ogni volta. Piace l’i­dea che chi legge un racconto di una bam­bina o di un bambino, è partecipe di una esperienza e non un testimone passivo.

Raccontare la nostra città, costruirla con la forza dell’imm­aginazione o dell’in­novazione, ripensarl­a, costantemente, è anche questa “cultura dell’infanzia”.

Co­me dimostrato con i concorsi di “Se San Benedetto fosse mia”.

L’Associazione “ Cit­tà dei Bambini”, allo scopo di creare una finestra d’asco­lto tra il mondo deg­li adolescenti e que­llo degli adulti, ha promosso la quarta edizione del concorso sul tema della vivibilità della propria città, dal punto di vista dei cittadini più gio­vani. Il tema da svi­luppare è quindi la risposta a queste due domande: Come vivi la tua città? E, so­prattutto, come la sogni?

 Dal 20 al 28 aprile 2017, dalle ore 9 al­le 12,30 e dalle 15 alle 17, nella Sala Consiliare del Comune di San Benedetto del Tronto, sono stati esposti in Mostra, i disegni/lavori delle bambine e dei bambi­ni delle scuole prim­arie e secondarie ap­partenenti agli  Isc di San Benedetto del Tronto.

 Qui di seguito la valutazione della commissione così composta:

 Dott.ssa Speca Valentina – Presidente Associazione Città dei Bambini;

Dott.ssa Spacca Stefania – Vice Presidente Associazione Città dei Bambini;

Dott.ssa Mattioli Francesca – associata Città dei Bambini, laureata in psicologia e abilitata alla professione;

Dott.ssa Eleonora Gionni – laureata in lettere con esperienza di insegnamento negli istituti superiori;

Dott.ssa Stefania Zazzetta – grafologa con esperienza di insegnamento nelle scuole di vari gradi.

 I vincitori dei diseg­ni/lavori delle bamb­ine e dei bambini pa­rtecipanti al concor­so “Se San Benedetto fosse mia  edizione 2017” sono:

 1° PREMIO (buono libri di € 50,00):  IL RAP DEL MARE classe IV – Scuola Primaria Spalvieri – per aver presentato un lavoro di gruppo caratterizzato dall’unione originale di poesia e musica;

2° PREMIO (buono libri di € 30,00): SE SAN BENEDETTO DEL TRONTO FOSSE MIA.. (elaborato multimediale)  di Massimiliano Capriotti  classe 5D – Scuola Primaria “Spalvieri” – per aver realizzato un vero progetto di riqualificazione del suo quartiere;

3°PREMIO (buono libri di € 20,00): SE SAN BENEDETTO FOSSE MIA (cartellone) di Alexander Costantini, Giacomo Curzi, Davide Marini e Jacopo Panichi – classe 2D Scuola Secondaria di Primo Grado “L. Cappella” – per aver illustrato un’idea originale di come le bambine ed i bambini vorrebbero San Benedetto.

I premi buoni libri sono stati offerti dal settore delle politiche sociali del Comune di San Benedetto del Tronto e possono essere ritirati presso la libreria La Bibliofila in via Ugo Bassi, 38.

 Sono stati, inoltre, consegnati alcuni riconoscimenti speciali a:

Andrea Capannelli – classe 1B Scuola Primaria Ragnola – nonostante la giovane età il disegno trasmetteva vivacità e movimento;

Giada Ritrovati – classe 2B Isc Centro – i componenti della commissione hanno rintracciato nel disegno una vera mano da artista;

Classe 5B – Scuola Alfortville – il quadro dei sassi colorati è stato realizzato con una tecnica particolare, progetto molto colorato ed originale;

Chiara Vannicola classe 5D – di cui è stato premiato il grande senso civico e l’idea di rispetto per l’ambiente;

Classe 5A – Scuola Alfortville – il cartellone è stato apprezzato per il riferimento a San Benedetto come città dell’arte e della musica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 231 volte, 1 oggi)