SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – I carabinieri del Nucleo Investigativo della Compagnia di Teramo hanno posto sotto sequestro, su provvedimento firmato dal gip Roberto Veneziano, i macchinari di un piccolo laboratorio artigianale di prodotti alimentari di Sant’Egidio alla Vibrata.

Il provvedimento era stato chiesto dal Pm Davide Rosati nell’ambito di un fascicolo per inquinamento acustico e mancata ottemperanza all’ordinanza sindacale di adeguamento alla normativa, aperto dopo un esposto presentato da alcuni residenti e nel quale è indagato il titolare dell’attività.

L’azienda avrebbe infatti prodotto rumori oltre soglia e non avrebbe mai ottemperato alle prescrizioni imposte dal Comune. Un’ordinanza, quella relativa alle prescrizioni emessa dal Comune, contro la quale l’azienda era ricorsa al Tar che aveva respinto la richiesta di sospensiva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 835 volte, 1 oggi)