GROTTAMMARE – Una Festa del Lavoro onorata con un bel carico di lavoro per i professionisti incaricati delle verifiche strutturali del ponte sul Tesino, chiuso lo scorso 20 aprile con ordinanza del sindaco in seguito alle segnalazioni di degrado e pericolosità.  Non c’è tempo da perdere, visto pure che l’estate incombe ed i disagi alla circolazione automobilistica e pedonale continuano.

Nella tarda mattinata di oggi il primo cittadino ha fornito alcuni aggiornamenti provvisori sulla situazione, che sarà meglio definita nel corso della settimana, quando è previsto l’avvio delle indagini stutturali da parte dei tecnici incaricati lo scorso venerdì 28 aprile.

Richiederanno circa 3-4 settimane e la loro spesa complessiva ammonta a 72 mila euro, di cui: 47 mila euro per le spese tecniche, ripartite tra gli incarichi al laboratorio specializzato, che si occuperà di valutare e raccogliere dati, e alla ditta che si occuperà delle attività “materiali” (ponteggi, rimozione asfalto per campionamenti, carotaggio e manodopera); 25 mila euro per l’incarico all’ingegnere Alessandro Vittorini di Ascoli, che coordinerà i lavori ed indicherà cosa esaminare e come procedere.

“Già da ieri, 1° maggio, gli ingegneri stanno effettuando i calcoli per poter effettuare le prove di carico, che in seguito concorderemo con la ditta che sarà incaricata – ha dichiarato il sindaco Enrico Piergallini – Oggi pomeriggio provvederemo alla circoscrizione del cantiere e a tutte le operazioni propedeutiche all’avvio delle indagini, previsto in settimana. Nei prossimi giorni forniremo anche un calendario delle attività e nuovi aggiornamenti sullo sviluppo delle operazioni”.

(Letto 1.136 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.136 volte, 1 oggi)