ALBA ADRIATICA – Rubava in diversi appartamenti della zona, portando con sè sempre una pistola con il colpo in canna.

Ma, mentre sta per mettere a segno l’ultimo colpo, viene fermato e arrestato dai carabinieri di Alba Adriatica. A finire in manette, in flagranza di reato, è B.C, 48enne di Tortoreto che dovrà ora rispondere di: furto aggravato continuato in abitazione, porto abusivo di arma da fuoco, ricettazione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, porto in luogo pubblico di oggetti atti ad offendere.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato bloccato subito dopo aver messo a segno un furto in un appartamento di via Olimpica, ad Alba Adriatica. Il ladro, dopo aver arraffato diversi capi di abbigliamento nell’abitazione, è stato sorpreso mentre era intento a rubare un navigatore satellitare all’interno di una Mercedes Classe A, parcheggiata in un garage della palazzina.

Alla vista dei carabinieri, ha tentato anche una fuga ma, dopo una breve colluttazione nella quale un militare è rimasto ferito (20 giorni di prognosi), è stato ammanettato. E’ scattata anche una perquisizione nella sua auto, parcheggiata appena fuori il palazzo, che ha permesso ai militari di rinvenire una pistola, risultata rubata in provincia di Avellino, e altra refurtiva frutto di precedenti colpi. Successivamente, i carabinieri hanno fatto visita nella sua abitazione trovando altri oggetti rubati, tra cui diversi utensili (rubati al Brico nello scorso mese di gennaio), e un televisore Panasonic 32 pollici, asportato dalla casa di un vicino nei giorni scorsi. Dopo le formalità di rito, C.B è stato trasferito nel carcere teramano di Castrogno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 376 volte, 1 oggi)