PORTO D’ASCOLI- L’articolo che segue è uscito sul sito ufficiale del Porto d’Ascoli calcio (che ha chiuso l’Eccellenza Marche 2016/17 al 7° posto in classifica a quota 49) la cui la Società domenica scorsa per l’ultima gara stagionale ed interna (poi vinta 3-0) col Montegiorgio non aveva convocato ben 7 titolari ed addirittura nemmeno il tecnico Stefano Filippini sostituito in panchina dal responsabile del settore giovanile Stefano Carassai. I motivi della clamorosa decisione stanno soprattutto nel mancato raggiungimento dell’obiettivo play-off .

In ogni storia c’è un inizio ed una fine, in ogni avventura che si vive ci sono luci ed ombre, in ogni viaggio che si decide di intraprendere ci sono dei compagni ai quali si resta legati indissolubilmente ed altri che non si vede l´ora di dimenticare.

Per il viaggio di quest´anno avevamo investito tanto, in risorse economiche e in speranze, ma purtroppo siamo stati delusi dall´obiettivo dichiarato non centrato e da un atteggiamento lontano dal nostro modo di essere. Lasciamo le proprie valutazioni personali ad ognuno, come nel nostro stile.

Siamo certi che si capirà perché una società come il Porto D´Ascoli abbia voluto concludere il campionato con delle decisioni forti e allo stesso tempo sofferte, credendo che sia il Cda che il Presidente, meritassero, sotto il profilo dell´attaccamento, qualcosa in più.

Oggi però non è tempo di guardare indietro, se non per ringraziare chi in questi anni ha dato tanto a questa squadra sia come staff tecnico sia come giocatori.

Il compagno di viaggio più caro a cui il Porto d´Ascoli non può che dire GRAZIE è Stefano Filippini, un grande allenatore, ma soprattutto una persona di un´umanità e correttezza indiscutibili. Grazie a lui e a molti giocatori transitati in questo ciclo, il Porto d´Ascoli ha raggiunto risultati straordinari, dando tutto per questa maglia.

Una volta approdati nel campionato di Eccellenza in cui ci si è battuti con orgoglio e grinta, per due volte la zona play off non è stata raggiunta: una volta lottando con tutte le forze per raggiungere l´obiettivo, un´altra, l´ultima, con meno onore e impegno.

Alla fine fisiologica ed inevitabile di questa avventura, a noi interessa ricordare solo i momenti belli, innumerevoli e indelebili, facendo tesoro degli errori compiuti da ognuno, nessuno escluso, errori che serviranno per voltare pagina e dare inizio ad una nuova fase.

Il Porto d´Ascoli ha una scuola calcio Élite, una qualifica che nella provincia di Ascoli Piceno condivide solo con un´altra squadra, e da questo vivaio ripartiremo. Questo nuovo inizio sarà quindi un ritorno alle origini, un recupero di quei valori fondamentali a cui il Porto d´Ascoli Calcio si è sempre ispirato: al centro le persone, i ragazzi, con le loro fragilità e le loro enormi potenzialità, poi la tecnica e il risultato sportivo.

Una precisazione è giusto farla anche per la struttura: molti sono stati gli investimenti personali messi a disposizione ed oggi il campo Ciarrocchi è diventato punto di riferimento per tantissime iniziative della nostra città. Ora chiediamo alla stessa città e alla sua Amministrazione di investire su un manto sintetico non più utilizzabile, dato che la struttura è un bene per il quartiere, per i ragazzi e per lo sport cittadino.

Per concludere, ci teniamo a ringraziare tutti coloro che, con il proprio contributo, hanno lavorato dentro e fuori questa compagine: non facciamo nomi, perché ognuno sa se davvero ha dato tutto ciò che poteva per la società del Porto d´Ascoli calcio e ad ognuno di loro un grazie di cuore ed un in bocca al lupo per il futuro.

Un encomio infinito a chi con amore,passione e dedizione, sia oggi che domani, sarà protagonista ancora del nostro viaggio.

La Società

Porto d’Ascoli

CLASSIFICA FINALE ECCELLENZA MARCHE 2016/17 : Sangiustese *D* 65, Fabriano Cerreto @, Loreto @ ed Atletico Gallo Colbordolo @ 53, Biagio Nazzaro Chiaravalle @ 52, Tolentino 51, Porto d’Ascoli 49, Montegiorgio 45, Marina e Camerano 36, Pergolese e Forsempronese ° 35, Helvia Recina ° 33, Urbania ° 30, Grottammare ° 27, Folgore Veregra ^ 0.
*D*= Promossa in Serie D.
@= Disputeranno Play Off.
°= Disputeranno Play Out.
^= Direttamente retrocessa in Promozione Marche.

STATISTICHE PORTO D’ASCOLI REGULAR SEASON 2016/17 :
Vittorie: 13 (2-1 interno con la Biagio Nazzaro alla 1a giornata, 2-0 sempre interno, stavolta con la Folgore Veregra alla 3a, 0-2 a Grottammare alla 4a, 0-1 sul campo del Fabriano Cerreto alla 7a, 3-2 interno col Camerano all’8a, 1-3 a Macerata, con l’Helvia Recina alla 9a, 2-0 interno col Loreto alla 10a, 0-1 a Fossombrone all’11a, 1-3 a Falerone [Fermo] sul campo della Folgore Veregra alla 18a, 3-0 interno col Grottammare alla 19a, 2-0 sempre interno, stavolta col Fabriano Cerreto alla 22a, 1-0, sempre interno, stavolta con l’Helvia Recina alla 24a e 3-0 interno col Montegiorgio alla 30a)
Pareggi: 10 (0-0 ad Urbania alla 5a giornata, 1-1 interno con l’Atletico Gallo Colbordolo alla 12a, 0-0 interno con la Pergolese alla 14a, altro 0-0, stavolta esterno, a Chiaravalle [Ancona] sul campo della Biagio Nazzaro alla 16a, ancora uno 0-0, stavolta interno col Marina nel recupero della 17a giornata, 1-1 interno con l’Urbania alla 20a, 2-2 a Camerano alla 23a, 1-1 a Loreto alla 25a, 0-0 interno con la Forsempronese alla 26a ed altro 0-0 interno, stavolta con la Sangiustese alla 28a)
Sconfitte: 7 (2-1 sul campo del Marina alla 2a giornata, 1-2 interno col Tolentino alla 6a, 1-0 sul campo della Sangiustese alla 13a, 2-0 a Montegiorgio alla 15a, 3-1 a Tolentino alla 21a, 2-0 a Petriano [Pesaro-Urbino], sul campo dell’Atletico Gallo Colbordolo alla 27a e 3-1 sul campo della Pergolese alla 29a)
Gol fatti: 37 (21 in casa e 16 fuori; 8 su rigore) con 9 diversi marcatori: Biancucci (11 di cui 5 su rigore), Piergiorgio Ciotti (2), Cucco (1), Marco Galiardi (1), Jari Iachini (4), Leopardi (2), Nepa (2), Pendenza (11 di cui 2 su rigore), Lorenzo Piergallini (1), Sensi (1) e Trawally (1 su rigore).
Gol subiti: 25 (7 in casa e 18 fuori).
Differenza reti: +12 (37-25)
Capocannonieri: Davide Biancucci (5 rigori trasformati) ed Alessandro Pendenza (2 rigori traformati) con 11 gol a testa.
Punti interni: 30 (su 15 gare casalinghe), frutto di 8 successi, 6 pareggi interni ed un ko.
Punti esterni: 19 (su 15 gare in trasferta), frutto di 5 successi, 4 pareggi e 6 ko esterni.
Espulsioni (di giocatori): 9 (2 Iachini: per proteste alla 23a giornata e per doppia ammonizione alla 27a e 2 Pendenza: per doppia ammonizione alla 7a giornata e per gioco falloso alla 24a ed una a testa: Piergiorgio Ciotti per fallo da ultimo uomo alla 1a giornata, Berardini per doppia ammonizione alla 2a giornata, Nepa per gioco falloso alla 13a giornata, Cucco per proteste alla 14a giornata e Biancucci per doppia ammonizione alla 27a giornata)
Ammonizioni: 73
Media inglese: -11

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 542 volte, 1 oggi)