ANCONA – Nell’ambito della legge Omnibus (numero 130 Disposizioni di semplificazione e aggiornamento della normativa regionale) e’ stata anche approvata l’ennesima proroga dell’assetto organizzativo delle concessioni per le vongolari delle Marche.

Un provvedimento molto atteso dal Cogevo di Ancona che da tempo chiede che le 25 vongolari del sub distretto di Civitanova, che pescano nello specchio d’acqua dorico, ritornino nel compartimento dove sono state immatricolate ossia quello di San Benedetto del Tronto.

Da tempo la commissione Sviluppo Economico e’ al lavoro per trovare un’intesa che potrebbe ‘spalmare’ le 25 imbarcazioni nei due compartimenti marittimi. Nel frattempo si va avanti a suon di proroghe. L’ultima, di un mese, e’ stata proposta il 26 aprile dal consigliere regionale Francesco Giacinti (Pd). Il consigliere ascolani Piero Celani (Fi) ha replicato proponendo una proroga di tre mesi. La mediazione e’ stata trovata, su proposta di Gino Traversini (Pd), sui due mesi.

L’attuale assetto organizzativo delle concessioni per le vongolari restera’ dunque in vigore fino al 30 giugno. Il sub emendamento alla legge Omnibus, tutti favorevoli tranne i 5 Stelle che non hanno votato, e’ stato presentato dai consiglieri Gino Traversini e Francesco Giacinti del Pd e Piero Celani di Fi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 100 volte, 1 oggi)