Interviste di Gian Marco Marconi e Carlo Fazzini

GIRONE ROSSO, 1° giornata e partita inaugurale del 1° Torneo dei Quartieri, Trofeo RivieraOggi

MARINA CENTRO: 1 Elenio Errera, 4 Enrico Lucidi, 5 Fabio Olivieri, 6 Mirko Pierantozzi, 7 Gino Francucci, 8 Luca Consalvo, 9 Gianluca Troli, 10 Martin Piccinini, 11 Luigi Spina, 17 Lorenzo Bruni, 19 Pierfrancesco Troli, 33 Stefano Pompei.

Allenatore: Andrea Carboni.

SENTINA 1 Francesco Gagliardi, 2 Claudio Pignotti, 3 Simone Menzietti, 4 Emidio Carosi, 5 Maycol Massi, 6 Alessandro Pasqualini, 7 Antonino Laversa, 8 Alessandro Di Mattia, 9 Pierluigi Sansoni, 11 Alessandro Roma.

Allenatore: Guido Pignotti.

Arbitro: Ilario Ottaviani.

MARCATORI: 10’ Piccinini (MC), 14’ Piccinini (MC), 19’ Pierantozzi (MC), 20’ Bruni (MC), 21′ Roma (S), 28′ Bruni (MC), 30′ Consalvo (MC), 42′ Sansoni (S), 43′ Massi, 50′ Piccinini (MC).

AMMONITI: Di Mattia

ESPULSI: –

Ringraziamo gli sponsor e i partner del torneo:Capsy & Cialdy Gelateria Voglia Di Evolution Tech Consorti Moto Birrificio 20.13 e il Centro Sportivo Eleonora

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Inizia il Trofeo Riviera Oggi, 1° Torneo dei Quartieri di San Benedetto e tra Marina Centro e Sentina, nei primi minuti, è una sfida a chi rischia meno: difese chiuse e ripartenze, sperando in qualche errore nell’avversario. A rompere l’equilibrio, dopo alcuni tentativi della Sentina, è un destro di Piccinini (10’) bravo a controllare col destro, fingere la conclusione e poi trafiggere Gagliardi con un destro secco.

La Sentina accusa il colpo e nel tentativo di reagire si scopre: così dopo pochi minuti è Lorenzo Bruni a impensierire nuovamente Gagliardi che stavolta però, col piede, devia sul fondo. Ci pensa ancora Piccinini che sfodera ancora un destro imprendibile e potente, nonostante la fasciatura, su punizione. Ed è un 2-0 pesante.

Finalmente la Sentina esce dalla fase di torpore, con una rapida ripartenza di Menzietti, abile a sfruttare uno spazio sulla fascia destra e poi arrivare alla conclusione di destro che sibila affianco al palo protetto da Errera. Non è un fuoco isolato perché poco dopo è Roma, al 17’ ad avere una buona occasione, dentro l’area piccola, ma la sua deviazione trova pronto alla ribattuta il portiere Errera. Sul ribaltamento di fronte risponde l’altro portiere, Gagliardi, che respinge su tiro di Bruni.

Il sigillo, forse, sulla gara lo mette Pierantozzi al 19’: resiste ad una trattenuta e si invola sulla fascia destra arrivando a tu per tu con Gagliardi, destro rasoterra e siamo sul 3-0. Sembra tirare i remi in barca la Sentina, e infatti dopo un minuto Bruni, sfruttando un errore di Gagliardi, infila il 4-0.

Quando tutto sembra deciso, arriva la reazione della Sentina 21’, quando Roma calcia dalla fascia sinistra e trafigge Errera. 4-1.

Subito dopo contropiede ben orchestrato dei rosazzurri, palla a Sansoni che calcia quasi a colpo sicuro, bravo e fortunato Errera a respingere coi piedi, la palla ballonzola davanti alla porta e poi esce fuori.

La reazione della Sentina è veemente, il ritmo è di molto accelerato rispetto all’apertura, forse grazie al gioco offensivo di Sansoni: così arriva un’altra occasione da rete con Roma, Errera molto bravo riesce a impedire il tiro. Si conclude il primo tempo con un tiro libero di Roma, calciato alto.

SECONDO TEMPO

La ripresa si apre sempre con una doppia chance per Piccinini, due conclusioni la prima ribattuta da Errera, la seconda fuori. Continua ancora Marina Centro stavolta è Bruni che dopo un bel controllo trafigge Gagliardi con un destro e porta il risultato sul 5-1 (3′). Partita che si incanala sulla vittoria dei mariners, forse complice un calo fisico dei sentiners, tanto che Consalvo al 5′ porta il risultato sul 6-1, dopo un passaggio di Bruni.

C’è da dire che in questa ripresa nonostante il risultato il possesso palla e l’azione offensiva è spesso a favore della Sentina, che però si è scoperta e lascia spazi per facili ripartenze. Dopo il 6-1 però Marina Centro pensa a controllare e Sentina sembra non avere più le forze per una reazione del tipo quella del primo tempo. Si deve attendere il 13′ per un tiro di Menzietti, mentre risponde il solito Bruni che sguscia sulla sinistra e va al tiro, bravo Gagliardi a ribattere col piede.

Accorcia le distante Sentina al 17′: fallo su Roma, tra i migliori dei suoi, e Sansoni realizza il rigore, 6-2. Ed ecco l’imprevidibilità del calcio a 5: è Massi al 18′ a trafiggere Errera, la palla gli passa sotto le gambe. Siamo sul 6-3 e gli animi si riaccendono. E c’è l’occasione, subito, per il quarto gol per i sentiners: Sansoni, dopo una bella triangolazione, non riesce ad infilzare Errera.

Reagisce Marina Centro, che in tre minuti ha visto riaprire la partita: prima Consalvo, al 20′ (tiro fuori), poi Piccinini (respinta del portiere) al 21′ dimostrano che la formazione del centro è viva. La partita si chiude, è il caso di dirlo, con l’ennesimo contropiede di Piccinini, il quale dopo una serie di finte, puntando l’avversario, supera ancora Gagliardi con un destro rasoterra: 7-3 e a pochi istanti dalla fine la vittoria dei mariners sembra scontata. E così è.

(Letto 1.683 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.683 volte, 1 oggi)